Il 7 Marzo 2016 il Gruppo BMW festeggia 100 anni

Il 7 Marzo 2016 il Gruppo BMW festeggia 100 anni

In questo periodo di tempo, un piccolo produttore di motori aeronautici con sede a nord di Monaco, si è trasformato in una azienda leader mondiale nella produzione di automobili e motociclette, nonché fornitore di servizi finanziari e di mobilità.
Durante tutti questi anni, BMW ha sempre dimostrato di essere un'azienda altamente innovativa che ha definito il cambiamento e guardato al futuro.
Oggi, il BMW Group è un gruppo internazionale di aziende con stabilimenti di produzione dislocati in 14 paesi e una rete di vendita globale.
La società rende un contributo significativo alla progettazione della mobilità individuale del futuro.
Guardando la storia del Gruppo BMW rivela una grande varietà di eventi e decisioni che esercita un impatto sostenibile sullo sviluppo della società, mentre allo stesso tempo essendo espressione del suo carattere.
Prodotti d'avanguardia e scelte strategiche, ancora oggi, ringraziano i momenti in cui si è deciso di osare e portare innovazione nella produzione.
Ancora oggi, la sviluppo è basato sul coraggio di provare qualcosa di nuovo e mettersi in gioco con scelte nuove ed innovative.
L'ambizione della società è sempre stato quello di ottenere di più non solo le basi e di competere con i migliori, ma anche di favorire la capacità di accettare le sfide ed emergere da loro con una maggiore forza di volontà.

La scelta di percorsi indipendenti che portano a soluzioni innovative.
L'ambizione di raggiungere caratteristiche superiori e la disponibilità ad optare per soluzioni completamente nuove e tecnicamente complesse, invece di fare come tutti, ha determinato lo sviluppo del prodotto fin dagli inizi della società fino ai giorni nostri. 
Il motore aeronautico BMW IIIa, presentato nel 1917, già da subito, dimostrò eccezionale potenza, affidabilità ed efficienza quando, in particolare in alta quota. 
Queste caratteristiche sono state basate sul disegno di base robusta con un sei cilindri in linea e sull'utilizzo di materiali particolarmente leggeri combinati con tecnologia innovativa per carburatore e accensione.
La società ha adottato un percorso indipendente, anche quando si sviluppò prima motocicletta BMW. 
Mentre altri produttori stavano ancora lavorando utilizzando come base, le geometrie delle biciclette, la BMW R 32 è stata progettata in modo coerente intorno al motore. 
Il modello presentato nel 1923 è stata la prima moto a montare un motore bicilindrico a cilindri contrapposti ()boxer), con un cambio manuale imbullonato direttamente alla trasmissione del motore e a seguirà la trasmissione finale ad albero invece che con una catena o cinghia. 
Questi attributi chiave, sono, ancora oggi, alcune delle caratteristiche che contraddistinguono le motociclette BMW con motore Boxer, o flat-twin.
Nel 1928, BMW entrò nella produzione automobilistica, inizialmente producendo auto di piccole dimensioni, basate su un design contemporaneo, e di facile accettazione da parte del mercato.
Tuttavia, tutte le convenzioni comuni del periodo furono sorpassate, quando venne presentata la BMW 303. vale a dire il primo veicolo di fascia media lanciato con il marchio BMW, spinta da un motore a sei cilindri in linea.
Il modello è stato presentato nel 1933, ed è stato il primo ad avere la caratteristica calandra a copertura del radiatore, che è ancora oggi riconoscibile come un segno distintivo di tutta la produzione BMW.
Questa automobile si caratterizzò anche per il basso peso, ottenuto grazie al telaio tubolare con tubi singoli, di diverse sezioni, questa scelta tecnica fu per la prima volta utilizzata su un'automobile.
I progettisti, per primi, smentirono, una dei luoghi comuni dell'epoca, cioè, che solamente un veicolo pesante potesse avere caratteristiche di buna stabilità di guida. 
La BMW 303 era leggera, con buona accelerazione, facile da fermare, grazie al peso contenuto, e con una ottima agilità in curva. 
BMW brevettato questo tipo di telaio tubolare, che sviluppò per anni, continuando a cercare per le proprie automobili di contenere ed ottimizzarne il peso.

Assunzione di responsabilità, come raccogliere le sfide.
La produzione di motori aeronautici venne inizialmente vietata in Germania dopo la fine della prima guerra mondiale, e dal 1918 in poi, motori per camion, barche e dal 1920 anche i motori per motociclette, sono stati tra i prodotti con il ​​marchio BMW. 
La Bayerische Flugzeugwerke AG, ben presto assunse notevole importanza per il marchio. 
La società rilevò i diritti del marchio nel Giugno del 1922 insieme con il logo BMW, gli impianti di produzione e la forza lavoro. 
La ridenominazione globale della società come Bayerische Motoren Werke AG, fu anche la piattaforma per lo sviluppo in un costruttore di motori e veicoli indipendenti. 
Dal momento che la Bayerische Flugzeugwerke AG è stata fondata il 7 Marzo 1916, questa data è oggi considerata come la data in cui è nata la BMW.
Subito dopo il rilancio della Bayerische Motoren Werke, vista la produzione di motori aeronautici, questa ancora una volta attirò l'attenzione delle agenzie di appalti pubblici e dei loro obiettivi di carattere militare.
In comune con gran parte dell'industria tedesca, i responsabili della BMW sono stati guidati anche dall'ambizione di raggiungere l'efficienza aziendale in quanto obbligate dalle condizioni politiche degli anni 1930 e 1940.
La società, pertanto ebbe enormi benefici, grazie alle nuove politiche di riarmo del governo tedesco. 
A partire dal 1939, detenuti, lavoratori forzati, prigionieri di guerra e internati dei campi di concentramento sono stati impiegati negli impianti di produzione gestiti dalla società.
BMW Group ha preso coscienza ed accettato le sue responsabilità per gli eventi accaduti durante il periodo del nazionalsocialismo, e con iniziative comuni ha contribuito a sensibilizzare e generare dibattiti pubblici sulla questione.
Quando il libro "BMW - eine deutsche Geschichte" ("BMW-una storia tedesca") è stato pubblicato nel 1983, la società è stata il primo gruppo industriale tedesco di aprire questo capitolo del suo passato, anche avviando discussioni in merito ed affrontando l'opinione pubblica. 
La ricerca del periodo tra il 1933 e il 1945 è stata effettuata nell'ambito di due tesi di laurea, che sono state pubblicate nel 2005 e nel 2008. 
Inoltre, BMW AG è stata tra i membri inaugurali della fondazione "Erinnerung, Verantwortung, Zukunft" ("Memoria, responsabilità, futuro"), fondata nel 1999 per compensare gli ex vittime del lavoro forzato.
Durante il periodo immediatamente successivo alla guerra, la società ha dovuto adottare un nuovo approccio in tutti gli aspetti della sua attività. 
La prima moto del dopoguerra, la BMW R 24 uscì dalla linea di produzione di Monaco di Baviera solamente nel 1948. 
La produzione di automobili è iniziata solo nel 1952, ma le aspettative ed i risultati commerciali, furono inizialmente deludenti per l'azienda. 
In occasione dell'Assemblea generale annuale tenutasi nel 1959, la vendita di BMW AG alla Daimler-Benz AG, fu sul punto di essere firmato, e solamente all'ultimo momento evitato. 
Il piano di ristrutturazione messo a punto sotto l'egida del principale azionista Herbert Quandt, era basato sulla indipendenza della BMW AG, sulla creazione di nuove strutture e nuovi modelli.
La svolta è arrivata con la BMW 1500, il primo modello della "nuova classe", che portò ad un cambio generazionale nella gestione della società.
All'inizio degli anni 1970, quando la rapida crescita degli anni precedenti, subì un brusco arresto a causa della "crisi petrolifera", i responsabili della BMW, affrontarono e superarono i tempi duri, per poi uscire dalla crisi con rinnovata forza. 
A Monaco, venne inaugurata la nuova torre dove ha la sede amministrativa BMW, conosciuta come il "quattro cilindri" e il Museo BMW venne aperto al pubblico.
Venne inaugurato il nuovo impianto di produzione, a Dingolfing, e la BMW Serie 5 venne presentata come il modello della "nuova classe".
Infatti la domanda iniziò a crescere a partire dal 1975, BMW ora era in grado di rispondere con nuovi modelli, capacità di produzione e strutture di vendita ottimizzate, alle richieste del mercato.
All'inizio degli anni 1990, i responsabili di BMW sono stati ancora una volta a un bivio. 
Nel 1994, seguendo la tendenza del periodo verso processi di concentrazione nel settore, hanno deciso di acquisire il gruppo britannico Rover, al fine di acquisire nuovi clienti, con una più ampia gamma di automobili. 
Il tentativo non fu un successo, e nel 2000, il Gruppo Rover fu venduto. 
BMW ha continuato invece lo sviluppo del marchio MINI, ed ha acquistato anche ll marchio Rolls-Royce.
Poco prima dell'inizio della crisi finanziaria globale nel 2008, una corretta strategia aziendale, aveva definito i principi per la crescita sostenibile e redditizia e l'aumento a lungo termine di valore.
Le misure associate erano dirette verso il consolidamento della posizione del Gruppo BMW come costruttore leader mondiale di automobili e motociclette, nonché un fornitore di servizi finanziari e di mobilità avanzata..

Concetto valido, implementazione innovativa, ad alto livello di affidabilità.
Il rilancio della società e la qualità riconosciuta dei motori ha permesso l'intenzione di giungere a buon fine rapidamente per la costruzione di una moto completa. 
Il capo progettista Max Friz aveva anche idee molto chiare per questo progetto con un concetto di base solida e tecnologie collaudate essere combinato con forme innovative di attuazione. 
Mentre altri produttori erano ancora concentrati sulla geometria delle biciclette, Friz costantemente sviluppato il BMW R 32 intorno al motore. 
Le innovazioni più importanti sono stati il ​​motore bicilindrico boxer, ora progettato con cilindri orizzontali contrapposti ed una capacità di 500 centimetri cubici, con un cambio manuale imbullonato direttamente al motore, e la trasmissione finale ad albero invece di una catena o cinghia. 
Queste caratteristiche chiave, sarebbero poi emerse, identificando il prodotto, come progetto, la cui peculiarità sarebbero rimaste anche nel futuro.
Sono infatti rimaste come caratteristiche di tutte per le moto BMW con motore Boxer, fino ai giorni nostri.
La BMW R 32 è stato commercializzato come un prodotto di alta qualità fin dall'inizio a causa della complessa, per l'epoca, progettazione e costruzione.
Il prezzo elevato di vendita era giustificato dalle caratteristiche di guida, dall'apporto artigianale della affidabilità e qualità. 
Questo concetto ha consentito al marchio di acquisire rapidamente la reputazione di produttore di motociclette di alta qualità, e nel 1929 la società è stata ancora leader nel definire nuovi parametri di riferimento con i nuovi modelli 750 cc., dove l'innovativo telaio in acciaio stampato del moto ha fornito la macchina con maggiore stabilità di marcia e ha anche dato una presenza forte.
L'aspetto potente ha dato origine al concetto di "scuola tedesca" di costruzione delle motociclette ed ha contribuito a forgiare uno stile per l'intero settore.
Già pochi anni dopo, i progettisti BMW ancora una volta hanno generato una sensazione, prima sulle piste da corsa, dove una nuova macchina alimentata da un motore boxer da 500 cc ha corso da un successo all'altro.
Si trattava della base da cui è stata poi sviluppata la BMW R 5, che è stato lanciato sul mercato nel 1936 e ha aperto una nuova dimensione, nella guida sportiva su strada.
Questo salto in avanti è stato possibile grazie al nuovo motore che erogava 24 hp, ma soprattutto grazie alla dalla struttura tubolare con tubi singoli a sezione ovale conica, utilizzati per la prima volta, per la costruzione di un telaio motociclistico.
Gli esperti di produzione, applicarono un nuovo ed innovativo metodo di saldatura elettrico a gas inerte. 
Questo sistema ha superato gli svantaggi del sistema di saldatura precedente, spesso soggetto a fratture quando sottoposto stress eccessivo, e ne ha eliminato le cause. 
Il nuovo telaio è stato un partner perfetto per la forcella telescopica che la BMW aveva precedentemente presentato con i modelli R 12 e R 17 come il primo produttore in produzione di serie.
La leva del cambio a pedale sostituisce la leva a mano un contributo supplementare per il carattere sportivo del nuovo modello, dal momento che in precedenza era stato utilizzato solo in macchine da corsa.
Il freno posteriore potrebbe ora essere azionato anche con la punta del piede del pilota. 
Il carattere sportivo BMW si riflette anche nel disegno dei filetti, la R 5 era facilmente distinguibile dagli altri modelli, per quell'aspetto elegante e nello stesso tempo sportivo, e svettava tra le motociclette della concorrenza dell'epoca.

Il prodotto giusto al momento giusto.
Il percorso da produttore di motori aeronautici con vendite principalmente con appalti ad un ente governativo, a fornitore leader mondiale nel campo delle automobili è strettamente legata alla storia ed allo sviluppo della mobilità nel corso degli ultimi 100 anni.
Ancora una volta, l'azienda è riuscita a utilizzando le proprie competenze di ingegneria e creatività per creare prodotti che con successo ha incontrato le esigenze contemporanee e desideri, con qualità uniche e un carattere indipendente. 
Nuovi segmenti di veicoli sono stati creati e nuovi obbiettivi stati raggiunti, individuando e soddisfacendo le aspettative dei clienti. 
Questo stile ha anche scelto e sviluppato nicchie di mercato con un potenziale di una crescita sostenibile e innovazioni sviluppate che sono state trasformate in tendenze.
La crescente importanza dell'aviazione civile nel corso del 1920 ha incoraggiato Bayerische Motoren Werke a progettare nuovi e particolarmente potenti motori aeronautici.
Il motore BMW VI, un dodici a cilindri a V, lanciato sul mercato nel 1926 è stato per vari anni un prodotto di successo, esportato in tutto il mondo, ha permesso di ottenere, grazie al suo montaggio sull'aeroplano Heinkel He 70, il titolo del più veloce aereo commerciale del mondo, soprannominato di "Blitz" o "lampo".
La società ha inoltre, sviluppato la sua prima moto in base alle esigenze del tempo. 
La BMW R 32 è stato lanciata nel 1923 e con un carattere sicuro e sportivo, maneggevole e con un alto livello di affidabilità. 
L'albero motore ha avuto evidenti vantaggi di bassa usura e manutenzione minima su sentieri di terra. 
BMW è stato anche l'obiettivo di attirare i clienti sofisticati con il suo primo mid-range automobili. 
ancora più importante, la BMW 326 lanciata nel 1936 è stato alimentato da un 50 hp motore a sei cilindri e ha presentato un offerta esclusiva con un generosamente distanziati interni e di alta qualità artigianale. 
In giro 16 000 unità sono state vendute e questo ha reso automobilistico più venduto del marchio fino a quel punto. La società è stata su una tecnologia di successo e traiettoria commerciale con i suoi motori aeronautici, motociclette e automobili prima che i cambiamenti politici in Germania nel corso del 1930 hanno portato la l'allineamento internazionale dell'azienda e la diversificazione nel civile programma di produzione a un brusco arresto.
Nel dopoguerra la Germania, la BMW Isetta inizialmente riflette lo spirito dei tempi durante gli anni del miracolo economico, più di 160 000 unità del "Motocoupé" sono stati venduti, la due posti è stata venduta anche negli Stati Uniti. 
La BMW 700 all'altezza delle ambizioni sportive ed era, inizialmente lanciato come una coupé nel 1959 e un po 'più tardi come una berlina. 
Il successo nelle vendite di questa autovettura, ha assicurato la sopravvivenza della stessa BMW. 
Nel 1961, BMW finalmente lanciato un modello della BMW 1500, che ai clienti era chiaramente mancato. 
Gli strateghi del marketing, avevano percepito la necessità di dover proporre un prodotto alta qualità, ed i progettisti, presentarono un'automobile a quattro porte con un design aerodinamico e un potente motore a quattro cilindri ed un telaio ad avanzata tecnologia. 
La "nuova classe" era un simbolo di individualità ad alto livello, e il suo carattere speciale è basata principalmente sulle caratteristiche e confortevoli sportività. 
Nel 1965, il modello più potente fino a quel momento è stato lanciato con la BMW 1800 TI come piattaforma per lo sport del motore - e allo stesso volta il nuovo slogan, che continua ad essere usato oggi, incapsulato il ragioni del successo della "nuova classe": "Freude am Fahren" - "Il Piacere di Guida ".
Sette anni dopo, "Piacere di Guida" è diventato anche il principio basilare per le moto BMW. 
La società aveva in precedenza lanciato il nuovi modelli BMW R 50/5, BMW R 60/5 e BMW R 75/5 sul mercato.
Guidare una motocicletta era diventato un passatempo per il tempo libero, piacere che si sarebbe goduto particolarmente, sulle moto da turismo sportivo. 
Nel 1980 BMW progettata la prossima pionieristica in moto segmento. L'Enduro BMW R 80 G/S è stato un precursore del popolare categoria di moto che genera ancora puro piacere di guida oggi su off-road terreno e sulle strade.
Una nuova forma di diversità caratterizza anche il concetto di veicolo pionieristico con che BMW ha creato una sensazione nel settore automobilistico nel 1999. Anche prima del boom SUV globale si è affermata, l'azienda ha lanciato il
BMW X5 al North American International Auto Show di Detroit, che combinato le prestazioni dinamiche su strada tipica del marchio con caratteristiche a tutto tondo di qualità superiore, una posizione elevata del sedile e trazione integrale. Questo annunciato il lancio del segmento Sports Activity Vehicle BMW dove anche svolto il ruolo di pioniere in quanto trasferito il concetto di altro veicolo classi negli anni a venire. La gamma comprende ora cinque BMW X modelli, tra cui due Sports Activity Coupé, che ha permesso al marchio di conquistare nuovo territorio concettuale con un grande successo.
Sulla soglia per il prossimo secolo della sua storia aziendale, il BMW Group sta assumendo un ruolo di pioniere nella progettazione di un forma di mobilità che è indipendente dai combustibili fossili e privo di emissioni locali. Dal 2013, la BMW i3 ha fornito l'ultima macchina movente in una pura trazione elettrica automobili premium. Inoltre, il plug-in modello ibrido BMW i8 introdotto nel 2014 permette al guidatore di sperimentare il futuro della vettura sportiva proprio adesso.


100 pietre miliari in 100 anni

7 Marzo 1916
Bayerische Flugzeugwerke AG si è affermata come il costruttore di aerei che successe alla Gustav-Otto-Flag Maschinenfabrik con sede legale in Lerchenauer Straße a Monaco di Baviera.
Nel 1922, la costruzione dei motori, il nome e il logo del marchio di Bayerische Motoren Werke AG vengono trasferiti a questa società, questa è quindi considerata come la data di costituzione della "Nuova BMW AG".

21 Luglio 1917
Il produttore di motori aeronautici Rapp-Motorenwerke GmbH, fondata nel 1913, è iscritto nel registro delle imprese con il nome di Bayerische Motoren Werke GmbH, e subito dopo, i nuovi impianti di produzione sono impostati a Moosacher Straße a Monaco di Baviera.

10 Dicembre 1917
Il logo del marchio rotondo con le lettere BMW e l'elica stilizzata disegnata con i colori nazionali bavaresi di bianco e blu è iscritto con il numero 221.388 nel Registro dei marchi dei ufficio brevetti.
Alla fine del 1920, questa livrea appare per la prima volta in pubblicità come un'elica rotante stilizzata, che da allora ha formato la base per l'interpretazione del logo.

17 Giugno 1919
Il pilota collaudatore Zeno Diemer raggiunge un'altitudine di 9 760 metri di suo aereo prodotto da Deutsche Flugzeugwerke e alimentati dalla BMW IV motore in linea a sei cilindri, ottenendo un nuovo record mondiale di altitudine.

6 Luglio 1922
Bayerische Flugzeugwerke AG assume la denominazione sociale di Bayerische Motoren Werke, il logo del marchio e la costruzione di motori da parte del vecchio proprietario, la Knorr-Bremse AG.

28 Settembre 1923
Al Motor Show di tedesco a Berlino, la BMW R 32 è presentato: la prima moto prodotta con il marchio, sviluppato sotto la direzione di Max Friz, spinta da un bicilindrico, quattro tempi con motore boxer.

2 febbraio 1924
Il pilota ed ingegnere Rudolf Schleicher realizza il miglior tempo in sella a una BMW R 32 nella corsa in salita sul tracciato Mittenwalder Gsteig e ottiene la prima vittoria in una competizione motoristica nella storia della BMW.

1 Ottobre 1928
BMW acquisisce la fabbrica automobilistica Fahrzeugfabrik ad Eisenach in Turingia, dove la Dixi 3/15 PS piccola vettura è prodotta, su licenza della British Austin Seven, questo rende BMW produttore di automobili.

22 Marzo 1929
La prima BMW 3/15 esce dalla catena di montaggio, presso lo stabilimento affittato dalle carrozzerie Ambi-Budd al vecchio campo d'aviazione di Berlino-Johannisthal.

22 Giugno 1931
Il "Treno Zeppelin" costruito da Franz Kruckenberg e spinto dal motore aeronautico BMW VI a dodici cilindri, raggiunge la velocità di 230 km/h e stabilisce così un nuovo record mondiale di velocità per i veicoli su rotaia.

1 Marzo 1932
BMW conclude il contratto di produzione su licenza con Austin e subito dopo presenta la prima automobile progettata interamente in casa: la BMW 3/20 PS con un nuovo motore a quattro cilindri, carrozzeria a due porte e corpo interamente in acciaio.

22 Luglio 1932
Il pilota Wolfgang von Gronau decolla con l'idrovolante Dornier "Wal" (balena), alimentato da due motori da 600 CV a dodici cilindri del tipo BMW VIIa, e completa la prima circumnavigazione del mondo coprendo una distanza totale di 44 800 chilometri.

11 Febbraio 1933
La BMW 303 viene presentata al salone di di Berlino come prima automobile a sei cilindri del marchio e anche il primo modello a avere griglia del radiatore a forma di rene, caratteristica che identifica le BMW.

21 Dicembre 1934
La costruzione di motori aeronautici è scorporata ad una nuova società, con effetto retroattivo al 1 gennaio 1934, la stessa assume la denominazione di BMW Flugmotorenbau GmbH.

15 febbraio 1936
La BMW 326 viene presentato al salone di Berlino come nuovo modello di fascia media, spinto da un motore sei cilindri in linea, progettata con un telaio in acciaio a sezione scatolata, con carrozzeria aerodinamica ed impianto frenante idraulico.

14 Giugno 1936
La BMW 328, una due litri sportiva si presenta in pubblico per la prima volta all'Eifel sul circuito del Nürburgring, dove Ernst Jakob Henne ottiene una netta vittoria del traguardo guida del nuovo modello.

28 Novembre 1937
Il BMW pilota ufficiale Ernst Henne inizia l'ultimo dei molti record del mondo e raggiunge una velocità record di 279,503 km/h su una moto completamente carenata BMW con un compressore, il record che verrà battuto solo 14 anni più tardi.

8 Giugno 1939
Georg "Schorsch" Meier è il primo pilota non britannico a vincere il Senior TT sull'Isola di Man in sella a una moto BMW sovralimentata.

30 Settembre 1939
BMW AG rileva tutte le azioni di Brandenburgische Motoren Werke GmbH di Berlino-Spandau, BMW aveva già collaborato con la società per lo sviluppo di motori aeronautici raffreddati ad aria.

28 Aprile 1940
Fritz Huschke von Hanstein e Walter Bäumer vincono la gara italiana di durata "Mille Miglia" alla guida della BMW 328 Touring Coupé, e BMW ottiene anche la vittoria per la propria squadra di marca.

30 Aprile 1945
I soldati del 7° US Army raggiungono il campo a Allach nei pressi di Monaco di Baviera, dove dal Dicembre 1939, prigionieri di guerra, detenuti, lavoratori e detenuti dei campi di concentramento, sono stati utilizzati lì e in altri luoghi per la produzione di motori aeronautici.

17 Dicembre 1948
La produzione di motociclette viene ripresa a Monaco di Baviera, una BMW R 24 alimentata da un motore monocilindrico è il primo veicolo di BMW AG prodotto nel periodo post-bellico.

11 Marzo 1954
La BMW 502 presentata al Salone di Ginevra è alimentato da un motore a otto cilindri, il primo V8 al mondo con motore interamente in lega leggera per automobile di serie prodotto.

12 settembre 1954
Dopo la vittoria nella gara finale di Monza, Wilhelm Noll e Fritz Cron, vincono il loro primo titolo mondiale nella categoria sidecar su una BMW, a tutto il 1974, BMW vinse 19 campionati del mondo piloti, 20 campionati costruttori nella categoria sidecar.

1 Ottobre 1954
BMW acquisisce la licenza per costruire una microcar a due posti con una porta d'ingresso frontale dal produttore italiano Iso, la BMW Isetta ha un sacco di dettagli raffinati, è alimentato da un motore da moto BMW ed è commercializzato come "Motocoupé", sarà il modello più venduto venduto dal marchio nel corso del 1950.

15 Gennaio 1955
Una nuovo modello di moto BMW è presentato al Salone di Bruxelles, con le BMW R 50 e BMW R 69, dotate della sospensione anteriore Earles, BMW fissa i canoni della produzione delle proprie motociclette fino al 1969.

22 Settembre 1955
La BMW 507 fa la sua prima apparizione in pubblico al salone di Francoforte, questa roadster , con carrozzeria disegnata da Albrecht Graf Goertz, e con un motore da 150 CV ad otto cilindri e viene celebrato dalla stampa come il "Sogno del Isar".

9 Giugno 1959
Il Consiglio di Amministrazione di BMW AG presenta la nuova BMW 700 Coupé ai giornalisti internazionali, questa vettura è pone le basi per la successiva produzione in serie su larga scala di automobili BMW.

9 Dicembre 1959
In occasione dell'Assemblea generale annuale della BMW AG, un gruppo di piccoli azionisti impedisce l'acquisizione di BMW da parte di Daimler-Benz AG, il maggiore azionista: Herbert Quandt decide di assumere maggiore impegno nella gestione della società, garantendo l'indipendenza della BMW.

30 Novembre 1960
L'Assemblea Generale Annuale di BMW AG approva il piano di ristrutturazione per il riallineamento della società e questa traccia la strada per il futuro di successo.

21 Settembre 1961
La BMW 1500 è presentata in anteprima mondiale al Salone Internazionale dell'Automobile di Francoforte, è l'inizio del successo della "nuova classe".

29 Giugno 1964
Lo sviluppo positivo dell'attività, permette all'Assemblea Generale Annuale di BMW AG di deliberare e pagare un dividendo agli azionisti, per la prima volta dalla fine della guerra.

18 Giugno 1965
BMW AG vende le sue azioni residue in BMW Triebwerk Bau GmbH di MAN AG e cede per il momento la produzione di motori aeronautici.

7 Marzo 1966
La due porte BMW 1600 è presentato agli ospiti di fronte alla Teatro dell’Opera Bavarese, in occasione della celebrazione del 50° anniversario della società.

2 Gennaio 1967
BMW AG rileva l'azienda Hans Glas GmbH, che produce un numero di veicoli tra cui la microcar Goggomobil, numerosi altri modelli e macchine agricole.

25 Settembre 1968
I nuovi modelli a sei cilindri BMW 2500 e BMW 2800 sono presentati ad una conferenza stampa sul lago Tegernsee, dopo una pausa di diversi anni, il marchio BMW rientra nel settore delle automobili di lusso con questi modelli.

31 Dicembre 1968
BMW AG raggiunge un altro anno record, più di 100 000 automobili sono prodotte per la prima volta in un anno.

13 Maggio 1969
Termina la produzione di motociclette presso lo stabilimento principale di BMW a Monaco di Baviera, la produzione è trasferita allo stabilimento di Berlino, dove la nuova BMW Serie /5 inizia ad uscire dalla linea di montaggio a partire da settembre del 1969.

16 Marzo 1971
La società entra nel business dei servizi finanziari con la costituzione di BMW Kredit GmbH.

20 Ottobre 1971
La nuova pista di prova e sperimentazione BMW viene inaugurata ad Aschheim nei pressi di Monaco di Baviera.

24 Maggio 1972
Viene creata la BMW Motorsport, è responsabile di tutte le attività del motor-sport e dello sviluppo delle auto da corsa e delle linee di automobili particolarmente sportive, sempre però ad uso su stradale.

31 Agosto 1972
BMW AG fonda BMW Sud Africa Pty Ltd ed ha una partecipazione di maggioranza nella società di vendita e di produzione, questo rende lo stabilimento di Rosslyn in Sudafrica il primo impianto di produzione di fuori della Germania.

10 Settembre 1972
Alle Olimpiadi di Monaco di Baviera, una BMW 1602 Elektro viene utilizzata come veicolo di supporto per la maratona. Questa è la prima automobile ad alimentazione completamente elettrica con il marchio BMW.

12 settembre 1972
BMW presenta la prima Serie 5 come il successore della "nuova classe", questo metodo di identificazione, definito da BMW, permette di riconoscere facilmente il modello in base alla numerazione iniziale, tale principio è tuttora utilizzato: La prima cifra rappresenta la serie e le due cifre successive specificano il modello, in base alla cilindrata del motore.

8 Gennaio 1973
Con la fondazione di una filiale di vendita diretta in Francia, la BMW comincia a prendere il controllo delle attività di vendita nei mercati internazionali.

18 Maggio 1973
Il nuovo edificio amministrativo e il Museo BMW sono ufficialmente aperti, la costruzione del guscio strutturale del "Quattro Cilindri" e il "Museo BMW" era stato completato in tempo per le Olimpiadi dell'anno prima.

27 Settembre 1973
Inizia la produzione nello stabilimento di Dingolfing, ampiamente ampliato e modernizzato, le prime automobili ad uscire dalle linee di montaggio, sono i modelli della BMW Serie 5.

14 Giugno 1975
Una BMW 3.0 CSL disegnata dall'artista americano Alexander Calder è la prima BMW Art Car a a partecipare alla 24 Ore di Le Mans, questo è l'inizio di un affascinante e unica Art Collection che BMW continua ancora oggi ad ampliare.

30 Giugno 1975
Nello Stadio Olimpico di Monaco di Baviera, il Consiglio di Amministrazione di BMW AG presenta la BMW Serie 3 che viene lanciato come il successore del modello di successo, la BMW Serie 02, con le nuove tecnologie e la nuova denominazione del modello.

3 Febbraio 1976
BMW Motorsport GmbH è incaricato di creare una "scuola guida", che è conosciuta come BMW Driving Experience e MINI Driving Experience, e che offre un programma di formazione alla guida in sicurezza al volante, i primi corsi iniziano il 22 Aprile 1977.

11 Marzo 1976
I coupé della nuova BMW Serie 6 sono presentati al Motor Show di Ginevra.

5 Ottobre 1978
La BMW M1 è presentato al Salone Mondiale dell'Automobile di Parigi, si tratta di una vettura sportiva a motore centrale che genera 277 CV sviluppato da BMW Motorsport GmbH, la versione da corsa crea sensazione e viene utilizzata nelle gare della serie Procar, previste come gare di supporto per la Formula 1 in Europa nel 1979 e nel 1980.

21 Giugno 1979
Cerimonia di inaugurazione per la fabbrica di motori di Steyr, in Austria, che oggi funge da centro di competenza per lo sviluppo e la produzione di una varietà di motori, tra cui i propulsori diesel di BMW.

20 Gennaio 1981
Il pilota francese Hubert Auriol vince la Parigi-Dakar in sella a una BMW R 80 G/S e fornisce un'ulteriore prova dell'affidabilità del modello da enduro lanciato l'anno prima, dotato di un motore bicilindrico Boxer di 800 c.c.

13 Giugno 1983
BMW presenta la prima serie di automobili nella storia della società alimentate da un motore diesel, il BMW 524td con un sei cilindri in linea turbodiesel genera 85 kW/115 CV.

15 Ottobre 1983
Al Gran Premio del Sud Africa, pilota brasiliano Nelson Piquet diventa campione del mondo di Formula 1 alla guida della Brabham BMW, ed è anche il primo campione a vincere il titolo con un motore turbo.

1 Gennaio 1985
la BMW Technik GmbH è stabilito come un think tank e l'innovazione autonoma incubatore, che si sviluppa veicoli e parti concetti visionari.

12 Settembre 1985
BMW presenta il primo modello a trazione integrale, la BMW 325i trazione integrale e la sportiva BMW M3.

5 Marzo 1987
La BMW 750i viene presentata al Salone di Ginevra, si tratta del primo modello a dicembre cilindri, uscito da una linea di produzione tedesca dopo la fine della seconda guerra mondiale.

22 maggio 1987
Il nuovo stabilimento BMW di Regensburg è ufficialmente aperto, il primo modello prodotto, dalla fine del 1986 è la BMW Serie 3 berlina.

11 Settembre 1987
La BMW Z1 Roadster sviluppata da BMW Technik GmbH è presentata al Salone di Francoforte.

15 Novembre 1987
Il pilota italiano Roberto Ravaglia diventa il primo campione del mondo nella serie turismo, alla guida di una BMW M3 del team Schnitzer Motorsport.

27 Aprile 1990
Il Centro di Ricerca e di Ingegneria (FIZ) è ufficialmente aperto con una cerimonia di gala nel quartiere Milbertshofen di Monaco.

1 Luglio 1990
BMW AG unisce le forze con i suoi partner, Rolls-Royce Plc per stabilire la Rolls-Royce società indipendente GmbH per lo sviluppo, la costruzione e la vendita di turbine di aerei, e questa joint venture prende la società alle sue origini. Sulla scia del riallineamento della società, BMW AG vende le sue quote di Rolls-Royce plc, alla fine del 1999.

10 Marzo 1992
Il nuovo impianto di BMW Fahrzeugtechnik GmbH è aperta presso il tradizionale patrimonio a Eisenach. strumenti di pressatura sono costruiti là per la rete di produzione dell'azienda.

1 Agosto 1993
BMW Motorsport GmbH fondata nel 1972 cambia il suo nome in BMW M GmbH Gesellschaft.

29 Gennaio 1994
Con la firma del contratto di acquisto, BMW AG assume la Rover Group britannico, che comprende i marchi Rover, MG, MINI e Land Rover.

8 Aprile 1994
BMW Group Mobile Tradition è creato, dal 2008 è responsabile di tutte le esigenze relative alla società e alla storia del prodotto come BMW Group Classic.

8 settembre 1994
Inizia la produzione di veicoli BMW nello stabilimento di Spartanburg, nello stato americano della Carolina del Sud, una BMW 318i è il primo modello ad uscire dalla linea di produzione, l'apertura ufficiale della nuova sede avverrà il 15 novembre.

8 Giugno 1998
La società annuncia di continuare a mantenere il marchio MINI, facendolo diventare un marchi indipendente, lo stesso era stato acquisito attraverso l'acquisto del Gruppo Rover.

14 Giugno 1998
La BMW 320d è il primo veicolo alimentato da un motore diesel a vincere la 24 Ore del Nürburgring.

10 gennaio 1999
BMW presenta una concept car definita Sports Activity Vehicle al Detroit Auto Show, la BMW X5 combina sportività tipica del marchio con le qualità versatili di un veicolo a quattro ruote motrici, e crea un nuovo segmento di mercato con questo concetto.

1 Ottobre 1999
BMW AG e il Gruppo Rover vengono uniti nel BMW Group, con la nuova struttura evidenziando la funzione Gruppo della società come un ombrello per diversi marchi.

29 Ottobre 1999
La Sede BMW conosciuta come il "Quattro Cilindri" e il vicino Museo BMW sono classificati come patrimonio di interesse e diventano soggetti a tutela.

9 Maggio 2000
BMW AG vende Rover Group, senza i marchi MINI e Land Rover al Gruppo Venture e due settimane dopo la Ford Motor Corporation acquisisce il marchio Land Rover, solo MINI rimane parte del Gruppo BMW.

26 Aprile 2001
Pochi mesi dopo il rilancio del marchio, la prima MINI esce dalla catena di montaggio dello stabilimento di produzione di Oxford nel Regno Unito, già sede delle produzione della Mini classica.

13 settembre 2001
Anteprima mondiale della nuova BMW Serie 7 al Salone Internazionale di Francoforte, BMW presenta il suo sistema di comando iDrive, nella quarta generazione della berlina di lusso.

31 Dicembre 2002
Il Gruppo BMW chiude l'esercizio con un nuovo record di vendite, per la prima volta, più di un milione di auto dei marchi BMW e MINI vengono venduti in un anno.

3 Gennaio 2003
Dall'inizio dell'anno, il marchio Rolls-Royce è entrato ufficialmente a far parte del Gruppo BMW, Rolls-Royce Motor Cars Limited presenta il primo modello della nuova società a Goodwood: la Rolls-Royce Phantom.

20 Maggio 2004
Viene aperto l'impianto di produzione a Shenyang, nel nord-est della Cina, l'impianto è gestito insieme al partner in joint-venture Brilliance China Automotive Holdings Ltd.

25 Settembre 2004
Il piacere di guida tipico del marchio viene per la prima volta portato nel segmento delle compatte con la BMW Serie 1, presentata al Salone Mondiale dell'Automobile di Parigi.

13 Maggio 2005
Viene aperto il nuovo impianto BMW di Lipsia, progettato dal famoso architetto Zaha Hadid, le prime vetture prodotte sono veicoli della BMW Serie 3.

7 Settembre 2005
Il Gruppo BMW Group è quotato per la prima volta nel Dow Jones Sustainability Index come costruttore automobilistico più ecologico del mondo.

13 Settembre 2006
Viene avviata per la produzione dei modelli di MINI di nuova generazione, il "MINI Production Triangle" diventa ufficialmente operativo con i siti a Swindon, Hams Hall e Oxford.

27 Settembre 2007
Il Consiglio di Amministrazione di BMW AG presenta la nuova strategia aziendale Number ONE con obiettivi di crescita nel lungo periodo.

17 Ottobre 2007
Viene aperto il BMW Wel, l'edificio futuristico progettato con uso multifunzionale offre un'esperienza unica del marchio BMW, i clienti di tutto il mondo possono prendere in consegna della loro nuova auto in un'atmosfera che è tipica del marchio BMW.

19 Novembre 2008
La MINI E è presentata al Los Angeles Auto Show, si tratta di una piccola vettura alimentata elettricamente, adatta all'uso nel traffico di tutti i giorn, si tratta di un prodotto facente parte del progetto creato dal Gruppo BMW per lo sviluppo di soluzioni di mobilità sostenibili.

21 Febbraio 2011
Il nuovo marchio identificativo "i" viene presentato al BMW Welt, le innovazioni sviluppate dalla società per il marchio "i" includono le automobili ad alimentazione elettrica e servizi di mobilità innovativi.

1 Aprile 2011
Il servizio DriveNow premium car-sharing inizia ad operare come joint venture tra BMW Group e Sixt AG a Monaco di Baviera.

1 Settembre 2011
L'impianto per la produzione della fibra di carbonio situato a Moses Lake, nello stato americano di Washington, entra in funzione come una joint venture tra il BMW Group e il Gruppo SGL, l'impianto fornisce il materiale di partenza per la produzione delle cellule del passeggero nei modelli BMW i3 e BMW i8, che sono fatti di fibra di carbonio rinforzata in plastica (CFRP).

15 Gennaio 2012
L'X-raid team privato tedesco guida la MINI ALL4 Racing la vittoria al Rally Dakar, la vettura è sviluppata sulla base della MINI Countryman ed è costruita appositamente per i rally endurance.

29 Aprile 2012
Dopo 18 anni, BMW torna nel Campionato Tedesco Turismo (DTM) a Hockenheim il 21 Ottobre con una vittoria, il canadese Bruno Spengler diventa Campione DTM con una BMW M3, e BMW vince anche il titolo costruttori e di squadra.

24 Maggio 2012
Lo stabilimento di Tiexi è aperto a Shenyang, si tratta del secondo impianto di produzione in Cina gestito dal Gruppo BMW e Brilliance China Automotive Holdings Ltd.

18 Settembre 2014
La produzione della BMW i3 viene avviata presso lo stabilimento BMW di Lipsia, questo consente al Gruppo BMW di mettere sulla strada il primo veicolo elettrico, progettata appositamente per questo tipo di propulsore.

26 Febbraio 2014
BMW Group Classic annuncia la costruzione di una nuova sede, questo rappresenta un ritorno alle radici storiche della società, visto che il terreno è parte di un lotto sito a Monaco di Baviera in Moosach Straße, dove aveva un tempo la propria sede la Knorr-Bremse AG.

5 Giugno 2014
Le prime unità della vettura ibrida BMW i8 sono consegnati ai clienti al BMW Welt di Monaco di Baviera.

10 Giugno 2015
La nuova BMW Serie 7 è presentata al BMW Welt, La sesta generazione della berlina di lusso offre innovazioni uniche, tra cui la struttura con anima in carbonio ed il parcheggio controllato a distanza.

6 Dicembre 2015
Alla BMW i è concesso il "Momentum del cambiamento" Premio dalle Nazioni Unite in occasione della Conferenza dell'ONU sul clima a Parigi per impegno ad espandere l'infrastruttura di ricarica pubblica.

6 Gennaio 2016
BMW utilizza lo studio "i Vision Future Interaction" come base per presentare le innovazioni pionieristiche in materia di controllo e di guida autonoma al Consumer Electronics Show (CES) di Las Vegas.

7 Marzo 2016
Il 100° anniversario della società è celebrato con una serata di gala alla Arena Olympiahalle di Monaco.







Galleria immagini - BMW Motorrad - 100 Anni

 


Galleria immagini - BMW Automobili - 100 Anni


Galleria immagini - BMW Motorsport - 100 Anni



Galleria immagini - BMW Fascino - 100 Anni



Motoves

Per avere maggiori dettagli sulla gamma Moto e su le novità BMW Motorrad vi invitiamo a contattare la Concessionaria BMW Motorrad per Verona Motoves Snc telefonicamente allo 045/527092 o attraverso il loro sito Web: http://www.motoves.bmw.it oppure visitando lo  Store Motoves on-line all'indirizzo: http://www.motoves.it


Articolo tratto dal comunicato stampa BMW Press Club, tradotto ed adattato dal Webmaster del sito, Nicola Coppi, appassionato di Moto BMW e Commissario specialista delle motociclette BMW Serie K in seno alla Commissione Tecnica Moto dell'ASI (Automotoclub Storico Italiano).

Condividi
Ultima modifica: Lunedì, 17 Ottobre 2016
Questa pagina è stata visitata: 7548 volte

Commenti chiusi o non permessi !

Altri Articoli

BMW Motorrad ha raggiunto il più alto livello di vendite di tutti i te

News BMW Le consegne in tutto il mondo sono aumentate dello 0,9%, raggiungendo il numero di 165.566 veicoli venduti. BMW Motorrad continua il s

Il nuovo Listino Prezzi BMW Motorrad in vigore da gennaio 2019

E' disponibile il nuovo listino prezzi BMW Motorrad valido dal 01/01/2019.I prezzi sono quelli per il mercato Italiano, in vigore a partire da ge

BMW Motorrad GS Academy - Corsi anno 2019 - L’unica scuola permanente

  Date del corso 10-11 maggio (venerdì-sabato) 11-12 maggio (sabato-domenica) 07-08 giugno (venerdì-sabato) 08-09 giugno (sabato-domenic

Gruppo GS Off Road Easy - Calendario Eventi 2019

  Dettaglio Eventi - BMW Motorrad Club Verona Gruppo GS Off Road Easy 2019 Data Giorni Titolo evento Luogo Km Referente Video

BMW Motorrad Riders Equipment 2019

Novità 2019 L'equipaggiamento del motociclista BMW Motorrad offre la massima qualità per la stagione motociclistica 2019. In particolare la tuta

Il nuovo BMW C 400 GT - Il Gran Turismo tra gli scooter di medie dimen

News BMW BMW Motorrad ha introdotto la sua nuova categoria di prodotti nell’ambito della mobilità urbana nel 2011 con il debutto del C 600 Sport

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

Una sbarra da aprire

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

BMW Motorrad Rider’s Equipment

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

End of warranty check BMW Motorrad


GS Off Road Easy

Gruppo GS Off Road Easy - Calendario Eventi 2019

  Dettaglio Eventi - BMW Motorrad Club Verona Gruppo GS Off Road Easy 2019 Data Giorni Titolo evento Luogo Km Referente Video             06 Aprile…

Gruppo GS Off Road Easy - Chi Siamo

Il Gruppo GS Off Road Easy del BMW Motorrad Club Verona, è il gruppo dedicato agli appassionati della "polvere", sterrati e strade bianche, sono il loro regno, ovviamente sempre con…

Gruppo GS Off Road Easy - Richiesta Informazioni

Il Gruppo GS Off Road Easy del BMW Motorrad Club Verona, è il gruppo dedicato agli appassionati della "polvere", sterrati e strade bianche, sono il loro regno, ovviamente sempre con…

Gruppo GS Off Road Easy - Video Presentazione

Video BMW Motorrad Club Verona - Video di presentazione del Gruppo GS Off Road Easy

BMW News

BMW Motorrad GS Academy - Corsi anno 2019 - L’unica scuola permanente di guida e…

  Date del corso 10-11 maggio (venerdì-sabato) 11-12 maggio (sabato-domenica) 07-08 giugno (venerdì-sabato) 08-09 giugno (sabato-domenica) 05-06 luglio (venerdì-sabato) 06-07 luglio (sabato-domenica) 20-21 settembre (venerdì-sabato) 21-22 settembre (sabato-domenica) 27-28 settembre…

BMW Motorrad ha raggiunto il più alto livello di vendite di tutti i tempi per…

News BMW Le consegne in tutto il mondo sono aumentate dello 0,9%, raggiungendo il numero di 165.566 veicoli venduti. BMW Motorrad continua il suo percorso di crescita. Focus sui nuovi…

Alla Motoves le stagioni passano, ma sappiamo che la Tua voglia di andare in moto…

Le stagioni passano, ma sappiamo che la tua voglia di andare in moto resta.Per questo acquistando il nostro abbigliamento tecnico* avrai in omaggio il Casco BMW Motorrad che hai sempre…

BMW Motorrad Long Life Care

BMW Motorrad Long Life Care Partecipa al programma di Long Life Care, potrai usufruire di un intervento di manutenzione su misura per la tua moto. * Il momento migliore per…

Finale di stagione turbulento per il World SBK nel deserto del Qatar, in Australia il…

News BMW La stagione 2018 del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike si è conclusa nel fine settimana, al "Circuito Internazionale di Losail" vicino a Doha, in Qatar. Loris Baz (FRA),…

Il Pilota BMW Motorrad Carmelo Morales in sella alla BMW S 1000 RR si riconferma…

News BMW Celebrazioni per il team di Graphenano EasyRace SBK: Carmelo Morales (ESP) ha difeso con successo il suo titolo nel campionato spagnolo (RFME CEV). Morales è stato incoronato campione…

Keith Farmer vince il titolo Superstock nel campionato Britannico Superbike con la BMW S 1000…

News BMW I piloti di BMW Motorrad Motorsport continuano a raccogliere titoli su base settimanale. Il motociclista della BMW Tyco Keith Farmer (GBR) è stato incoronato campione del Campionato britannico…

Viaggi dei Soci

Viaggi dei Soci - Capodanno in Marocco con Paolo e Michela - Dicembre 2018

by Super User

Viaggi Soci Il 27 dicembre ci siamo imbarcati con un volo per Malaga dove abbiamo recuperato le nostre moto BMW che nel frattempo erano state spedite via camion dall'Italia.Un bel…

Viaggi dei Soci - Tour sul Mar Nero - Agosto 2018

by Super User

Ciao a tutti agli appassionati dei tour in motocicletta.Quest’anno Nicola Bragantini e Attila Barta quest'ultimo Socio del BMW Motorrad Club Verona originario della Transilvania, hanno creato un tour con possibilità di…

Motorcycle Tour Gallo cedrone - "La grande avventura in Marocco" - Giugno 2017

by Super User

Da Leggere Pubblichiamo con piacere il resoconto del Tour "La grande avventura in Marocco" ricevuto dagli amici del Motorcycle Tour Gallo Cedrone.Dall’incanto delle precedenti esperienze nel Novembre 2016 si avvia lo…

Viaggi dei Soci - Passeggiata in Grecia con Nicola e Simonetta - Maggio 2017

by Super User

Ciao a tutti agli appassionati dei tour in motocicletta.Quest'anno la nostra meta e stata la Grecia per due settimane "on the road" .Il nostro obiettivo era di fare una passeggiata…

Le BMW di ieri

La Serie K 100

La rivoluzione BMW Motorrad dei primi anni '80 la nuova serie K con motore a sogliola Mai prima nella storia di BMW Motorrad vi era stata una così radicale svolta,…

La Serie K 75

La rivoluzione BMW Motorrad dei primi anni '80 la nuova serie K con motore a sogliola Mai prima nella storia di BMW Motorrad vi era stata una così radicale svolta,…

La Futuristica K 1

Le 16 Valvole e l'elettronica integrata, la prima BMW degli anni '90 La sportiva della serie K:La K1, le cui vendite sono iniziate nel 1989, ha segnato una svolta radicale…

La R 100 RS

Il futuro su Due Route Sin dagli anni Trenta BMW è fra i pionieri dell’aerodinamica. Grazie al successo di un know-how in continua evoluzione, negli anni Settanta si procede sul…

  • Servizi e Convenzioni

    Servizi e ConvenzioniLa Concessionaria Motoves Snc riserva ai Soci del Bmw Motorrad Club Verona un trattamento particolare.
    É inoltre è attiva la convenzione tramite BMW Federclub Italia, per intervenire in caso di necessità per risolvere nel migliore dei modi qualsiasi tipo di problema.

    Leggi tutto...

  • Eventi ed Attività

    Eventi ed AttivitàIl BMW Motorrad Club Verona ha elaborato anche per quest'anno un ricco programma di eventi, che consentirà ai Soci di continuare a coltivare le amicizie che si sono consolidate nel tempo, scoprirne di nuove e condividere insieme la nostra passione motociclistica.

    Leggi tutto...

  • Iscrizioni al Club

    Iscrizioni al BMW Motorrad Club VeronaSaranno a breve aperte le iscrizioni 2019 al BMW Motorrad Club Verona.
    Con il rinnovo o prima iscrizione tutti i Soci sia conducenti che passeggeri, riceveranno un gadget BMW Motorrad Club Verona, la patch in tessuto e l'adesivo del Club e per tutti gli iscritti, anche la tessera 2019.

    Leggi tutto...

  • GS Off Road Easy

    GS Off Road EasyIl Gruppo GS Off Road Easy del BMW Motorrad Club Verona, riservato agli appassionati della "polvere", sterrati e strade bianche, sono il loro regno, ovviamente sempre con prudenza e buon senso !
    Per avere maggiori informazioni sul Gruppo GS Off Road Easy contattare Angelo Burato all'email: info@bmwmcverona.it

    Leggi tutto...