BMW Prodotti news

La nuova BMW R 1200 RT M.Y. 2010

R1200RT-2010Sintesi delle caratteristiche principali della nuova R 1200 RT:
Nuovo propulsore boxer dall’elasticità nettamente ottimizzata per dei viaggi ancora più dinamici e confortevoli.
Già in passato la BMW R 1200 RT veniva considerata il simbolo della classica motocicletta da viaggio, confortevole e dinamica: adesso, grazie al propulsore nuovo, la nuova edizione della moto da turismo, ricca di innovazioni, offre delle caratteristiche da viaggio e una dinamica di guida ulteriormente ottimizzate.
Il principio funzionale e l’architettura del nuovo motore boxer sono identici al propulsore DOHC della BMW HP2 Sport. Per la R 1200 RT il motore è stato modificato e ottimizzato, così da adattarlo ai criteri specifici che deve soddisfare una motocicletta da turismo.
Nonostante il propulsore boxer da 1.170 cm³ del modello precedente assicurasse in tutte le condizioni un’erogazione della potenza eccellente, nella nuova R 1200 RT gli ingegneri della BMW Motorrad sono riusciti a superare se stessi. Il propulsore nuovo offre un incremento della coppia massima da 115 a 120 Nm (sempre a 6.000 g/min.) e conseguentemente, una maggiore elasticità. A questo vanno aggiunti il regime massimo elevato di 500 g/min a 8.500 g/min. e un campo di regime utile ancora più ampio.
Contemporaneamente, è stato possibile aumentare sensibilmente la coppia negli importanti campi di regime medi e bassi, assicurando così un andamento di coppia più lineare. La potenza di picco ammonta sempre a 81 kW (110 CV), disponibile già a 7.750 g/min. (in passato 7.500 g/min).

Sintesi delle principali caratteristiche della nuova BMW R 1200 RT:

  • Nuovo propulsore dalla dinamica potenziata con due alberi a camme in testa per cilindro.
  • Incremento della coppia massima a 120 Nm a 6.000 g/min¸ la potenza nominale di 81 kW (110 CV) a 7.750 g/min è stata conservata.
  • Incremento del regime massimo da 8.000 a 8.500 g/min con conseguente aumento del campo utile di regime.
  • Sensibile miglioramento dei valori di elasticità.
  • Rapidità di risposta ottimizzata e dosaggio più preciso del carburante;
  • comportamento di cambio carico nettamente migliorato.
  • Andamento di coppia più lineare.
  • Copritestata con due viti di fissaggio (in passato quattro) e nuovo design più dinamico.
  • Valvola gas di scarico a controllo elettronico garantisce una sonorità potente e piena.
  • Regolazione elettronica delle sospensioni ESA II: ammortizzazione, base molla e adesso anche tasso di escursione regolabili premendo un pulsante.
  • BMW Motorrad Integral ABS di serie nella versione sportiva semintegrale.
  • Carenatura dal design nuovo con protezione antivento e antipioggia ottimizzata.
  • Cockpit nuovo con protezione antiriflessi.
  • Comandi e serbatoi idraulici nuovi.
  • Parabrezza a regolazione elettrica con aeroacustica ottimizzata e visibilità migliore.
  • Nuovo sistema audio con interfaccia per USB/MP3 e iPod, comando - attraverso il Multi-Controller.
  • Pedale cambio marce regolabile.
  • Valigie a guscio rigido (ognuna con un volume da 32 l) di serie, equipaggiate con sistema di chiusura a quattro punti e coperchio verniciato nella tinta della motocicletta.
  • Barra sul serbatoio per fissare in modo semplice eventuali accessori.
  • Nuove varianti cromatiche della R 1200 RT: Polar metallizzato, - Ostragrau metallizzato opaco, Thunder Grey metallizzato, vernice multicolore in combinazione con la tinta di base Thunder Grey metallizzato.
  • Programma ampliato di optional e di accessori originali nella famosa qualità BMW.

Ecco in dettaglio tutte le novità e gli equipaggiamenti disponibili:

Nuove testate cilindri DOHC per un riempimento ancora più efficiente
Il nuovo propulsore boxer della R 1200 RT è stato sottoposto a una serie d’interventi che gli consentono di girare anche a regimi superiori e dispone adesso, analogamente al propulsore della BMW HP2 Sport, di due alberi a camme in testa (DOHC) per cilindro azionati a catena.
Il comando valvole avviene attraverso dei bilancieri molto leggeri, dunque altamente resistenti ai regimi elevati. Grazie alla configurazione radiale delle quattro valvole, è stato possibile realizzare un disegno molto compatto della camera di combustione.
Analogamente ai modelli precedenti, la miscela in ogni cilindro viene accesa da due candele (una sola invece nell’HP2 Sport). E’ stato mantenuto il rapporto di compressione di 12,0:1.
Grazie alla regolazione antidetonazione, è possibile fare il pieno con del carburante da 95 a 98 ottani.
La potenza nominale è stata misurata con carburante da 98 ottani.
A determinate condizioni è possibile che al momento di entrata in funzione della regolazione antidetonazione si manifestino una perdita minima di coppia e un leggero aumento del consumo di benzina.
La configurazione ad asse orizzontale degli alberi a camme determina nel nuovo propulsore boxer due particolarità tecniche: ogni singolo albero a camme comanda una valvola di aspirazione e di scarico e, per la configurazione radiale delle valvole, le camme sono di forma conica.
La fasatura di aspirazione e di scarico dei due alberi a camme è stata ottimizzata, così da ottenere un’erogazione particolarmente lineare della potenza nel campo di regime basso e medio, promuovendo così anche la briosità del motore.
Rispetto ai modelli precedenti il diametro dei funghi valvola è stato allargato da 36 a 39 millimetri al lato di aspirazione e da 31 a 33 millimetri al lato di scarico.
La compensazione del gioco valvole avviene attraverso semisfere calibrate. Per incrementare la sezione libera delle valvole, l’alzata valvola al lato di aspirazione e di scarico è stata aumentata da rispettivamente 10,54 e 9,26 millimetri a 10,8 millimetri.

Maggiore coppia nell’intero campo di regime

Nella nuova edizione della R 1200 RT sono stati conservati il rapporto tra alesaggio e corsa di 101 e 73 millimetri e, conseguentemente, la cilindrata di 1.170 cm³. Inoltre, sono stati ripresi dal modello precedente l’albero a gomito e le bielle, così come i rispettivi cuscinetti, mentre i due pistoni nuovi sono stati costruiti in alluminio fucinato per adattarli alla configurazione modificata della camera di combustione.
In combinazione con l’impianto di aspirazione rivisitato, il nuovo propulsore è caratterizzato rispetto ai modelli precedenti da corpi farfallati con diametro di 50 e non più di 47 millimetri (HP2 Sport: 52 mm); inoltre, sono stati sostituiti i cornetti di aspirazione e il filtro dell’aria dalla portata maggiorata, così che adesso il motore eroga una potenza massima di 81 kW/110 CV a 7.750 g/min e trae profitto da un incremento della coppia massima a 120 Nm, disponibili a 6.000 g/min.
La stabilità termica a condizioni anche estreme viene assicurata da un radiatore ad olio.
Nell’ambito della rivisitazione tecnica sono stati utilizzati dei coperchi delle testate cilindri dotati di due viti di fissaggio (in passato: quattro) dal design nuovo, d’ispirazione più dinamica.
Valvola di scarico a controllo elettronico per una sonorità ancora più piena e potente nell’impianto di scarico, la forma, la lunghezza e il diametro dei collettori di scarico sono stati ripresi dai modelli precedenti; solo il tubo ad interferenza è stato modificato per adattarlo al nuovo rapporto vibrazionale.
La richiesta di una sonorità del motore boxer particolarmente arrabbiata, ovviamente nell’ambito delle norme legali, è stata soddisfatta nella nuova BMW R 1200 RT attraverso una valvola dei gas di scarico comandata da un motore di regolazione elettrico e da cavi di apertura e di chiusura.
Al fine di ridurre la contropressione e di migliorare la sonorità, il terminale di scarico ha un design invariato rispetto ai modelli precedenti ed è dotato di una nuova configurazione interna.

Trasmissione ideale della potenza grazie al cambio a sei rapporti e alla trasmissione cardanica
La trasmissione di potenza viene assicurata dal cambio a sei rapporti rivisitato nel model year 2008 che si distingue per dei diametri maggiorati dei cuscinetti e una distanza modificata tra gli alberi. È stata conservata la trasmissione cardanica alla ruota posteriore che non richiede nessun intervento di
manutenzione tra un service e il successivo .

Ciclistica con Telelever e Paralever
Il telaio bipartito tra sezione principale e sezione posteriore, realizzato in una leggera costruzione in acciaio a traliccio con il gruppo motore/cambio che assolve una funzione di elemento portante, assicura la massima rigidità e resistenza.
Il telaio anteriore e posteriore sono avvitati all’unità motore/cambio, formando insieme la struttura portante.
Come nel modello precedente, il braccio longitudinale della sospensione della ruota anteriore Telelever viene supportato dal carter del motore, mentre il braccio Paralever è alloggiato sul telaio posteriore.
Il Telelever dal diametro dello stelo di 35 millimetri rappresenta la soluzione ottimale per la guida esclusivamente stradale e dal punto di vista del comfort, perché offre un rapporto equilibrato tra un comportamento ammortizzante sportivo e orientato sul comfort.
Il sistema esente da manutenzione è stato configurato nuovamente con una geometria che azzera praticamente il beccheggio in frenata, così da contribuire anche alla stabilità quando il motociclista frena in posizione inclinata.
Nella forcella centrale posteriore, il Paralever lavora come in passato con l’ammortizzatore a smorzamento progressivo(sistema WAD).
Il sistema determina un aumento graduale dell’effetto ammortizzante in dipendenza dell’escursione della molla, così da reagire con la massima precisione e in modo confortevole per il pilota anche in presenza di piccole irregolarità del fondo stradale, mettendo contemporaneamente a disposizione delle generose riserve su strade sconnesse o su percorsi con fondi stradali fortemente irregolari.
Come in passato, l’escursione è di 120 millimetri davanti e di 135 millimetri dietro.
Nell’equipaggiamento di base l’ammortizzatore posteriore offre la possibilità di una regolazione continua per la fase di estensione e una manopola per la regolazione continua di 10 millimetri della base molla che consente di adattare il precarico posteriore alle condizioni stato di carico.
Analogamente al modello precedente, anche la nuova R 1200 RT è dotata di leggere ruote in alluminio fucinato dallo styling a cinque raggi che combinano un design elegante e facile da pulire con un’elevata rigidità. La ruota anteriore ha le dimensioni 3,5 x 17 pollici, la ruota posteriore misura 5,5 x 17 pollici.
I pneumatici sono dal formato 120/70 ZR17 davanti e 180/55 ZR 17 dietro.

Regolazione elettronica delle sospensioni ESA II: premendo un pulsante si regolano lo smorzamento, il precarico della molla e adesso anche la costante elastica della molla
Per la nuova BMW R 1200 RT viene offerta come optional (con sovrapprezzo) la regolazione elettronica delle sospensioni ESA II (Electronic Suspension Adjustment II), nota dalla nuova Serie K.
Grazie a questo sistema unico nel mercato motociclistico mondiale, premendo un pulsante il pilota può regolare sia lo smorzamento nella fase di estensione della sospensione anteriore e posteriore che la base molla (il «precarico della molla») della sospensione posteriore e, inoltre, la costante elastica della molla, cioè la «rigidità». Il sistema «Electronic Suspension Adjustment della seconda generazione, ESA II, consente di adattare a piacere la ciclistica con il massimo comfort e grado di precisione in base allo stile di guida e al carico.
Il risultato è una nuova dimensione di stabilità di guida e una prontezza di risposta finora mai raggiunta in tutti gli stati di guida e di carico.
Al fine di facilitare il comando e di prevenire eventuali impostazioni errate, si inserisce solo lo stato di carico ("da solo", "da solo con bagaglio" o "con passeggero e bagaglio").
La regolazione della base molla viene eseguita elettricamente dal sistema che provvede anche a un adattamento ottimale dei singoli valori.
Inoltre, il guidatore sceglie il carattere della ciclistica della motocicletta in base alla guida prevista; egli può selezionare tra comfort, normale o sportiva. In base a queste impostazioni, il controllo elettronico seleziona e definisce i parametri di ammortizzazione adatti, basandosi su parametri ottimali depositati nell’Elettronica centrale del veicolo (ZFE). Complessivamente, anche nella nuova R 1200 RT sono a disposizione nove varianti.
Grazie all’adattamento supplementare della rigidità della molla, il livello della motocicletta è adattabile ai differenti stati di carico, così da assicurare un altissimo grado di stabilità di guida, di maneggevolezza e di comfort .
Anche quando si viaggia in due con molto bagaglio viene sempre conservata la libertà di guida sportiva in posizione di piega. Inoltre, la possibilità di impostare la costante elastica della molla riduce sensibilmente il rischio di andare a fondo corsa.
La modifica della taratura delle sospensioni (comfort, normale, sportiva) può essere eseguita anche durante la guida premendo un pulsante.
Per motivi funzionali e di sicurezza, la base della molla può essere regolata solo a motocicletta ferma.
La variazione idraulica della base della molla è azionata da un elettromotore. Il tasso di ammortizzazione viene modificato sull’ammortizzatore attraverso dei motorini passo-passo.
La variazione della rigidità della molla avviene attraverso due molle collegate in serie.
Nella fase di compressione, un elemento in elastomero (Cellasto) montato sopra una tradizionale molla elicoidale assorbe le forze.
L’estensione radiale dell’elemento Cellasto viene limitata verso l’esterno da una boccola in acciaio.
Al lato interno, un sistema elettroidraulico muove una boccola di alluminio.
La posizione della boccola interna influenza il comportamento di estensione interna dell’elemento Cellasto e, conseguentemente, anche il la rigidità della molla.
L’effetto è identico a quello prodotto da due molle di dimensioni differenti.
Quando la boccola interna si trova sopra la molla di acciaio, l’elemento Cellasto è fuori funzione e agisce solo la molla di acciaio.
Se la boccola interna continua a essere spostata, è possibile variare anche la base della molla in acciaio, cioè il "precarico della molla".
In questo modo la posizione normale statica e la geometria di guida vengono conservate con maggiore precisione in tutti gli stati di carico. Grazie a questa «compensazione del livello», nella guida a pieno carico la R 1200 RT offre la stessa stabilità come nell’esercizio con una sola persona.
L’adattamento supplementare della costante elastica della molla da 160 a 260 N/mm offerto da ESA II consente di raffinare le tarature «Sport», «Normal» e «Comfort» rispetto a ESA I e scegliendo durante la guida una dinamica del veicolo molto più a punto.
La modalità «Sport» della R 1200 RT mette dunque a disposizione una maggiore dinamica e precisione di guida, mentre la taratura «Comfort» incrementa il comfort conservando un’eccellente stabilità di guida.
Sintesi dei vantaggi offerti da ESA II: Campo di applicazione nettamente più ampio nelle tarature Sport/Normal/Comfort.
La posizione normale statica e la geometria di guida vengono conservate con maggiore precisione in tutte le situazioni di guida.
Adattamento ottimale dello smorzamento e del tasso di escursione della molla/della base molla in tutte le tarature.
Forte cambiamento del carattere della motocicletta, realizzabile attraverso la regolazione dello smorzamento.
Adattamento eccellente a tutti gli stati di carico attraverso la regolazione del tasso di escursione e della base molla.
Netto aumento della sicurezza a livello di stabilità di guida e di frenata, di libertà di movimento in posizione inclinata e di comportamento di fondo corsa.
L’impianto frenante con ABS in versione sportiva semintegrale per delle decelerazioni sicure è di serie
Il tradizionale impianto frenante con BMW Motorrad Integral ABS nella versione sportiva semintegrale, montato di serie, offre il massimo livello di sicurezza.
Le massime decelerazioni, sempre controllabili con un basso sforzo del pilota, mettono a disposizione un grado di sicurezza superiore, soprattutto nelle frenate di panico.
I dischi freni anteriori hanno un diametro di 320 millimetri. Il diametro del disco freno posteriore è di 265 millimetri.

Design della carenatura più leggero e dinamico e ulteriore aumento delle caratteristiche di comfort.
L’immagine della R 1200 RT resta inconfondibile e desta già a prima vista il desiderio di mettersi in viaggio.
Grazie ad una elegante finitura delle superfici stampate in nero, ad esempio nella sezione anteriore della carena nella zona della presa d’aria o lungo i fianchetti, rispetto al modello precedente è stato creato un look più leggero e dinamico.
Il design sottolinea ancora di più la leggerezza della carenatura che offre naturalmente sempre un’ottima protezione contro il vento e le intemperie. La riduzione delle sezioni colorate nella zona del paramani e dei retrovisori contribuisce ulteriormente al look più dinamico, mentre la lavorazione integrata dei lampeggiatori direzionali con coperchi bianchi accentua il forte carattere turistico della nuova R 1200 RT.
Nella vista di profilo, i bordi della carenatura e i copritestata che accentuano la lunghezza rendono la nuova R 1200 RT ancora più snella e slanciata.
Anche il nuovo parafango della ruota anteriore dall’aerodinamica perfezionata e lo spoiler del motore rinnovato accentuano la dinamica nel design della nuova R 1200 RT.
Come nell’edizione precedente, nella vista frontale della R 1200 RT predomina la forma nitida del proiettore, donandole un’immagine indipendente che la distingue dalla massa.
Il proiettore costruito in forma libera è composto da due luci H7 montate a destra e a sinistra dell’unità centrale che mettono a disposizione una doppia luce anabbagliante; l’unità centrale con la luce abbagliante garantisce un’illuminazione ottimale.
Mentre finora il proiettore veniva aggiustato attraverso una levetta di regolazione a motocicletta ferma, adesso può essere regolato comodamente attraverso il pulsante di regolazione integrato al lato sinistro del cockpit.
Anche nella nuova R 1200 RT il parabrezza è a regolazione elettrica continua.
Come nel modello precedente, l’altezza effettiva del bordo superiore del parabrezza è variabile fino a 140 millimetri, così da offrire a guidatori di qualsiasi altezza una protezione migliore contro la pioggia e il vento, abbinata a un livello di rumorosità nuovamente ridotto.
Al fine di ottimizzare l’aeroacustica, la sezione laterale superiore del parabrezza è stata ridisegnata: il risultato è una forte riduzione dei rumori del vento. Nell’ambito di questa rivisitazione è stata perfezionata anche la trasparenza del cupolino, riducendo i riflessi e le distorsioni lungo il bordo.
Per ridurre le vibrazioni, il supporto del parabrezza è stato rinforzato con una traversina; inoltre è stato modificato il sistema di fissaggio dei retrovisori.

Cockpit dal design nuovo con protezione antiriflesso
La visualizzazione e il contemporaneo monitoraggio delle funzioni della motocicletta vengono assicurate tradizionalmente dal cockpit montato nel campo visivo diretto del pilota con due strumenti circolari analogici che marcano la velocità e il numero di giri del motore.
A differenza del modello precedente, nella nuova R 1200 RT è stata integrata una protezione antiriflesso verniciata in una tonalità metallizzata scura.
La strumentazione combinata è stata dotata di un quadro ridisegnato che le dona un look più moderno ed elegante.
L’unità di visualizzazione viene completata da uno schermo centrale che informa il pilota permanentemente sui dati relativi alla temperatura dell’olio motore, al livello del serbatoio, all’ora e alla marcia inserita.
Quando viene ordinato l’optional ESA II, viene visualizzata anche la taratura momentanea delle sospensioni.
Inoltre, sono caricabili i dati relativi al chilometraggio, il contachilometri parziale e, non appena il serbatoio va in riserva, l’autonomia residua.
Eventuali avarie vengono visualizzate al display attraverso degli avvertimenti.
Come optional è disponibile anche un computer di bordo con sistema di avvertimento del livello dell’olio; le informazioni del board computer, ossia temperatura ambiente, autonomia, velocità media e consumo medio, pressione pneumatici (optional) vengono visualizzate sul display della strumentazione.
Nuova generazione di comandi, nuovi serbatoi per i liquidi del sistema idraulico e sterzo con disaccoppiamento antivibrazionale
Come i modelli della K 1300 anche la nuova R 1200 RT è stata dotata di una generazione completamente nuova di comandi e di leve a mano.
I nuovi comandi sono di dimensioni nettamente inferiori e più compatte e si distinguono per un design più pulito e una maggiore funzionalità.
Nella R 1200 RT le unità di comando riuniscono le funzioni standard, come i lampeggiatori, il clacson, la luce abbagliante e lo starter, inoltre la regolazione elettrica del parabrezza e gli optional riscaldamento delle manopole e della sella, il computer di bordo, il sistema ESA II, l’ASC e la regolazione della velocità.
Nell’ambito degli interventi di modifica sono stati introdotti anche dei nuovi contenitori dei liquidi idraulici dei freni e della frizione a forma squadrata e con disaccoppiamento antivibrazionale, realizzati in un delicato colore grigio fumo.
Al fine di evitare delle vibrazioni indesiderate e di raggiungere un comfort di guida ancora più elevato, lo sterzo è stato montato su cuscinetti di gomma con disaccoppiamento antivibrazionale. Il trapezio superiore della forcella color argento abbellito dal blasone BMW sottolinea il carattere prestigioso della R 1200 RT.

Nuovo sistema audio comandato attraverso un Multi-Controller disponibile come optional
Una novità nel segmento motociclistico è costituita dal cosiddetto Multi-Controller.
Inserito al lato interno della manopola del manubrio, dunque in una posizione ottimale, il Multi-Controller sostituisce il satellite funzionale montato finora sul manubrio.
Analogamente al mouse di un computer, girando e premendo la rotella di comando è possibile selezionare la stazione radio e i brani musicali e regolare il volume d’ascolto.
Anche il sistema audio è stato concepito ex novo.
Adesso l’impianto audio dispone di interfacce per apparecchi MP3, per l’iPod e una chiavetta USB, così come per apparecchi di riproduzione tradizionali come un lettore di CD.
Il CDdrive montato nel modello precedente è stato soppresso.
L’interfaccia USB/MP3 e iPod consente di gestire nove liste di riproduzione.
In alternativa, è possibile selezionare la riproduzione casuale dei titoli.
Allo schermo d’informazione vengono visualizzati il volume e il nome del brano momentaneamente riprodotto.
Gli apparecchi esterni possono essere depositati in un cassetto chiudibile, inserito al lato destro del rivestimento interno dove sono protetti contro le intemperie.
Le funzioni radio sono state conservate; il nuovo sistema audio consente adesso di memorizzare 24 emittenti radio e non solo 6.
La selezione delle stazioni radio può essere eseguita manualmente in combinazione con la memorizzazione attraverso la funzione Memory oppure attraverso la funzione di ricerca della stazione con la migliore ricezione (Autostore).
La visualizzazione dell’emittente momentanea avviene attraverso lo schermo d’informazione.
La regolazione del volume in dipendenza della velocità è a tre livelli.
Oltre alle funzioni realizzate attraverso il Multi-Controller, la regolazione della radio è stata realizzata, come in passato, attraverso i comandi integrati a sinistra nel rivestimento interno.

Comfort anche nei viaggi lunghi grazie a un’ergonomia perfetta
Come nel modello precedente, la confortevole sella della R 1200 RT è bipartita e nella zona del guidatore è regolabile manualmente in due altezze, 820 e 840 millimetri.
Una sella più bassa è disponibile come optional e offre nelle due posizioni un’altezza di 780 e di 800 millimetri.
Come optional può essere ordinato un abbassamento della motocicletta (altezza di seduta 750 mm, inclusa la sella extrabassa); inoltre, come accessorio originale è fornibile una sella monolitica dall’altezza di 765 millimetri.
Il massimo livello di comfort lo offre la sella monolitica comfort, offerta nella gamma degli accessori originali.
Una posizione di guida attiva, soprattutto nei viaggi lunghi, lo garantisce il triangolo di ergonomia, composto da pedane, sella e manubrio.
Il guidatore e il passeggero della R 1200 RT godono anche di una posizione comoda delle ginocchia.
Nell’ambito dell'ergonomia la R 1200 RT è stata dotata di una leva del cambio regolabile attraverso un eccentrico che consente di modificare la distanza tra il cambio e la pedana, così da aumentare ulteriormente la qualità ergonomica.

Sofisticato sistema portabagagli per viaggiare con comfort
La R 1200 RT viene fornita di serie con due valigie a guscio rigido dal volume di 32 litri ognuna.
I portavaligie sono stati integrati quasi completamente nella carrozzeria, così da ottenere un abbinamento perfetto con la motocicletta.
I coperchi delle valigie verniciati nella tinta della carena si distinguono per una forma che è stata sviluppata insieme al design della motocicletta e trasmettono in ogni prospettiva un’immagine dettata dall’armonia.
Il sofisticato sistema di chiusura a quattro punti garantisce l’alloggiamento perfetto del coperchio della valigia e una protezione ermetica contro l’infiltrazione d’acqua.
Il portapacchi offre delle ulteriori possibilità di trasporto di bagaglio.
In alternativa sono montabili due topcase (da 49 l o 28 l), offerti nell’ambito degli accessori originali.
Il topcase più piccolo è tenuto completamente in nero, mentre quello più grande è ordinabile con il coperchio verniciato in Weißaluminium metallizzato opaco oppure laccato in Saphirschwarz che crea un affascinante contrasto con la sezione inferiore a superficie strutturata nera.
Per fissare la borsa da serbatoio sviluppata appositamente, al lato superiore del serbatoio è stata integrata una barra fissa.
Una serie di opzioni di fissaggio del bagaglio completa il pacchetto da turismo della R 1200 RT.

I colori
Nella nuova R 1200 RT la carenatura con le sue ampie superfici è stata reinterpretata in una chiave più leggera e dinamica.
Soprattutto l’utilizzo mirato di un finish superficiale nero di altissima qualità nella zona della carenatura frontale e laterale ha contribuito alla nuova immagine.
Anche il concetto cromatico con quattro nuovi abbinamenti intensifica questo effetto e dona alla R 1200 RT in tutte le sue varianti un look molto più compatto, risultante anche dal contrasto tra il colore della motocicletta, lo spoiler del motore verniciato opaco e la sella disponibile esclusivamente in nero.
La tinta Polar metallizzato accentua il dinamismo del linguaggio formale della nuova R 1200 RT in uno stile elegante ma contemporaneamente anche sportivo. In combinazione con lo spoiler del motore verniciato in Schieferdunkel metallizzato opaco, il Polar metallizzato regala alla gamma della R 1200 RT un tocco di freschezza.
Il colore Thunder Grey metallizzato in combinazione con lo spoiler del motore in Weißaluminium metallizzato opaco sottolinea il talento universale della nuova R 1200 RT.
La variante cromatica Ostragrau metallizzato opaco crea un forte contrasto con lo spoiler del motore in Weißaluminium metallizzato opaco, conferendo alla motocicletta un’ispirazione altamente tecnica.
La verniciatura bicolore composta dalla combinazione di Thunder Grey metallizzato con l’andamento dinamico delle linee in Titansilber metallizzato e Granitgrau metallizzato rende i fianchetti ancora più piccoli, creando attraverso l’affascinante ripartizione cromatica un look sportivo, accentuato anche dal fatto che per la prima volta le valigie vengono proposte in una versione multicolore che riprende le tinte della motocicletta.

Optional e accessori originali
Nella sua qualità di produttore tradizionale di sistemi, BMW Motorrad ha sviluppato un’ampia gamma di optional e di accessori originali su misura per offrire ulteriori possibilità di personalizzazione della R 1200 RT.
Gli optional vengono forniti direttamente dalla fabbrica di Berlino che li integra nella sua produzione mentre gli accessori originali vengono montati dal concessionario BMW Motorrad.

Optional
ASC.
RDC.
ESA II (Electronic Suspension Adjustment II).
Sistema audio incluso Multi-Controller e interfacce per iPod, USB,
MP3 ecc.
Computer di bordo incluso avvertimento livello olio.
Sella guidatore bassa 780/800 millimetri.
Ciclistica ribassata 750 millimetri incl. sella extrabassa
(solo senza riscaldamento sella).
Sella riscaldata (solo in combinazione con le manopole riscaldate).
Manopole riscaldate.
Seconda presa di corrente.
Predisposizione sistema audio.
Regolazione di velocità.
Sistema antifurto (DWA).
Impianto di scarico cromato.
Sella comfort monolitica.
Variante di potenza 79 kW (107 CV).
Variante di potenza 72 kW (98 CV).
Accessori originali in postmontaggio.
Programma portabagagli
Topcase grande (49 l), coperchio in Weißaluminium metallizzato opaco o in Saphirschwarz.
Topcase piccolo (28 l).
Schienale imbottito per topcase piccolo.
Borsa interna per topcase grande.
Borsa interna per topcase piccolo.
Borsa interna per valigia System a destra o sinistra.
Protezione superiore valigia System (copertura trasparente).
Paraurti per le valigie.
Borsa da serbatoio impermeabile con piastra di base.
Inserto Vario per la borsa da serbatoio.
Softbag 2 piccola 19 litri.
Softbag 2 grande 51 litri.
Borsa a rotolo impermeabile per il bagaglio 53 litri.
Cintura di fissaggio con serratura.
Elastico per il bagaglio.
Inserto per la sede della radio.
Ergonomia e comfort
Sella extrabassa 765 millimetri (monolitica, solo senza riscaldamento).
Sella pilota bassa 780/800 millimetri in nero o grigio.
Sella grigia.
Sella comfort 785 millimetri (monolitica, solo con riscaldamento).
Manopole riscaldate.
Seconda e terza presa di corrente.

Design e sound
Copritestata cromato.
Coprimotore Carbon.
Terminale di scarico Sport della Akrapović.
Protezione antispruzzi posteriore.
Sicurezza
Protezione cilindri in alluminio.
Protezione cilindri in materiale sintetico.
Impianto antifurto (DWA).
Kit di pronto soccorso grande/piccolo.
Vite di sicurezza bocchettone rabbocco olio.
Navigazione e comunicazione
BMW Motorrad Navigator IV con accessori.
Supporto per BMW Motorrad Navigator IV.
Cavo adapter iPod (USB/Cinch).
Manutenzione e tecnica
Riduzione potenza a 98 CV.
Cavalletto paddock.
Kit utensili di bordo.
Luce LED per presa di corrente di bordo 410 millimetri.



 

MotovesPer avere maggiori dettagli vi invitiamo a contattare la Concessionaria BMW Motorrad per Verona Motoves Snc telefonicamente allo 045/527092 o attraverso il loro sito Web: http://www.motoves.bmw.it

 



 

Dati Tecnici


 

Galleria immagini

Condividi
Questa pagina è stata visitata: 13295 volte

Altri Articoli

Il 17° BMW Motorrad Days a Garmisch-Partenkirchen dal 7 al 9 luglio 20

Per la diciassettesima volta, va in scena il BMW Motorrad Days, il più grande raduno BMW Motorrad del mondo, come sempre ai piedi del monte Hausberg a

Il pilota della BMW S 1000 RR Torres combatte per la vittoria nel Camp

Il pilota della BMW S 1000 RR Torres ha provocato un brivido durante il fine settimana del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike (WorldSBK): Jordi T

Il BMW Motorrad Race Trophy riunisce i piloti che competono con BMW S

I piloti di BMW S 1000 RR hanno molto successo anche nelle corse su strada ma come riunire in una sola competizione come il BMW Motorrad Race Trophy q

Al Tourist Trophy Isle of Man 2017 continuano i successi per i piloti

Ian Hutchinson (GBR) con la S 1000 RR ha guidato la serie di piloti BMW nelle prime posizioni della Superstock. Nel Senior TT, Peter Hickman (GBR) ha

Doppietta per i piloti BMW S 1000 RR al Tourist Trophy sull'Isola di M

La prima gara di 1000cc del Tourist Trophy Isle of Man di quest'anno si conclude e si conclude con una doppietta per i piloti BMW Motorrad Motorsport

BMW Motorrad Concept Link - Reinventare la mobilità urbana su due ruot

Al Concorso d’Eleganza Villa d’Este 2017, il BMW Group presenta la sua visione della mobilità urbana a zero emissioni su due ruote: BMW Motorrad Conce