Gruppo GS Off Road Easy - Chi Siamo

La leggenda inglese delle corse stradali Ian Hutchinson ritorna nella famiglia BMW Motorrad Motorsport
News BMW

Quando la stagione delle corse motociclilistiche riprenderà, un volto familiare farà il suo ritorno sulla BMW S 1000 RR: Ian "Hutchy" Hutchinson (GBR).
Il 16 volte vincitore del TT torna nel team TAS Racing, con il Team Principal Philip Neill, con il quale gareggerà nelle gare internazionali su strada e nel campionato britannico sotto il nuovo stendardo della BMW Motorrad di SYNETIQ. Il progetto è supportato da BMW Motorrad Motorsport.
Hutchinson, BMW Motorrad Motorsport, BMW S 1000 RR e TAS Racing si sono dimostrati una combinazione vincente nel 2016 e nel 2017.
"Sono lieto di avere Ian di nuovo in famiglia", ha dichiarato Marc Bongers, direttore di BMW Motorrad Motorsport. “Ha avuto un grande successo con noi in passato.
Ovviamente ci sarebbe piaciuto che questo annuncio fosse stato un po 'più spettacolare e che avessimo avuto Ian nella sua tuta in motocicletta in gara alla Nord Ovest 200 e nell'Isola di Man TT.
Tuttavia, dovremo metterlo in attesa per ora".

"Ho apprezzato il mio precedente incantesimo con TAS Racing sulla BMW S 1000 RR", ha dichiarato Hutchinson. "Ora che ho ottenuto un accordo per tornare al team TAS con Philip Neill alla SYNETIQ BMW, non vedo davvero l'ora di tornare." Il Team Principal Neill ha aggiunto: “Onestamente ho pensato che i nostri giorni di gare con Ian fossero finiti dopo la nostra partnership di successo fino al 2016/17.
Tuttavia, siamo chiaramente lieti che Ian non sia solo disponibile, ma estremamente entusiasta di un ritorno a TAS Racing.
Le persone possono differire nelle loro opinioni sui vari piloti, ma una cosa su cui tutti possono concordare è la totale determinazione mostrata da Hutchy più e più volte.
Non smette mai di stupirmi della quantità di dedizione e sforzo che l'uomo mette nella sua preparazione per le corse, e per questo motivo è l'uomo perfetto per guidare SYNETIQ BMW in questo nuovo capitolo del nostro viaggio di corse. ”

Una leggenda delle corse stradali.

Hutchinson gode di uno status leggendario sulla scena internazionale delle corse su strada. Ha gettato le basi per questo nel 2010 quando è diventato il primo pilota in assoluto a vincere tutte e cinque le gare individuali al Tourist Trophy dell'Isola di Man - la prima volta nella storia del classico evento, che risale a più di 100 anni fa, che nessuno aveva realizzato l'impresa.
Tuttavia, il destino si è rivoltato contro di lui pochi giorni dopo, quando "Hutchy" si è gravemente ferito alla gamba sinistra in un incidente nel campionato britannico. Sembrava che la sua carriera fosse finita.
Hutchinson è tornato indietro, è tornato alle corse e ha superato ancora più battute d'arresto. Anche se si è rotto di nuovo la gamba sinistra nel 2012, ha combattuto per tornare all'elite dello sport.
Ha fatto un ritorno molto acclamato al Gran Premio di Macao nel 2013. La prima gara di Hutchinson dopo un altro licenziamento è stata nel famigerato "Circuito di Guia" - e ha prontamente segnato il suo ritorno con una vittoria.

"È una leggenda", ha confermato Bongers. “
L'ho vissuto per me per la prima volta a Macao nel 2013. La cerimonia di premiazione si è svolta domenica sera. I primi a ricevere i loro trofei furono tutti gli automobilisti. Sono saliti tutti sul podio con i loro abiti casual-casual e sono stati educatamente applauditi. Poi vennero i motociclisti, e così via, fino a quando Ian Hutchinson fu chiamato a ricevere il suo trofeo. Era seduto relativamente lontano in quella grande sala, e non era ancora particolarmente veloce in piedi. Gli fu data una standing ovation - fino in fondo, mentre lentamente si dirigeva verso il podio e ritorno - da ogni persona, ogni squadra, che fosse automobile o moto, e indipendentemente dal marchio. Anche quando racconto la storia adesso, tanti anni dopo, mi dà ancora la pelle d'oca. "

Successo con la BMW S 1000 RR.

Hutchinson è entrato a far parte della famiglia BMW Motorrad Motorsport nel 2016 e ha gareggiato per TAS Racing nelle gare su strada e nella classe Superstock del British Superbike Championship. Proprio all'inizio della stagione, Hutchinson ha vinto la gara Superstock al Nord Ovest 200 con la sua BMW S 1000 RR. Successivamente è stata l'Isola di Man TT, in cui non solo ha vinto la Superstock TT, ma ha anche stabilito un nuovo record sul giro di Superstock. 

Hutchinson ha ottenuto non meno di tre vittorie sul RR al Ulster Grand Prix 2016 e ha stabilito un nuovo record mondiale quando ha superato il traguardo di 134 miglia all'ora nella seconda gara Superbike dell'evento. Nel fissare una velocità media di 134.089 mph, è stato incoronato il "Racer più veloce del mondo". "Hutchy" non ebbe meno successo in pista quell'anno. Ha vinto due gare e conquistato un totale di nove podi nella classe Superstock della BSB. Hutchinson è stato uno dei favoriti per il titolo, nonostante abbia perso un round che si è scontrato con i suoi impegni di guida su strada.

"Per un pilota su strada il TT è l'obiettivo principale e abbiamo vinto lì", ha spiegato Hutchinson guardando indietro. “Ma abbiamo fatto lo stesso con il Nord Ovest 200 e anche tre vittorie in una giornata al Gran Premio di Ulster. Quel giorno a Dundrod è stato incluso il riconoscimento dei più veloci piloti su strada del mondo con un giro di 134 miglia all'ora. Abbiamo vinto la Superstock con la BMW S 1000 RR preparata dalla TAS Racing in tutte e tre le principali squadre internazionali nel 2016 e abbiamo anche ottenuto l'importantissima vittoria della Superbike per concludere la stagione al massimo ”.

Oltre a questi successi, un'altra cosa si distingue nei ricordi del direttore Bongers del BMW Motorrad Motorsport di quella stagione 2016: “È stato nella gara di Superstock sull'Isola di Man, quando ha stabilito il record sul giro. All'epoca, il suo giro - da inizio in piedi - era solo di qualche secondo più lento di Peter Hickman quando in seguito stabilì il suo nuovo record sul giro della Superbike su un giro volante. È stato estremamente impressionante - un momento clou. ” 

All'Isola di Man del TT 2017, Hutchinson ha vinto per la prima volta la gara Superbike, prima di ottenere una vittoria dominante nella gara di Superstock. Era anche uno dei favoriti del Senior TT e stava cercando di ottenere la sua terza vittoria della settimana. Sfortunatamente, tuttavia, si è schiantato e si è fratturato il femore sinistro. Ciò ha comportato un'altra pausa dalle corse, ma "Hutchy" ha ancora una volta reagito. "È notevole quanto sia determinato e motivato, non solo per tornare e competere, ma per sfidare le vittorie", ha detto Bongers.

Un futuro sicuramente pieno di soddisfazioni insieme.

Hutchinson è tornato in azione sulla BMW S 1000 RR lo scorso novembre, quando è apparso al Gran Premio di Macao del 2019 per il Milwaukee di Shaun Muir con il team SMT. “Il tempo di preparazione è stato estremamente breve e in pratica a Macao hai solo un tempo limitato di guida. Per questo motivo, non abbiamo ottenuto risultati particolarmente positivi ", ha affermato Bongers.

Hutchinson ora ritorna alla famiglia BMW Motorrad Motorsport come pilota per SYNETIQ BMW Motorrad, e Bongers è certo di poter aggiungere insieme alla storia di successo. "Si sente a casa sul nostro pacchetto. Abbiamo anche modificato la nostra BMW S 1000 RR in modo da avere gli ingranaggi sul lato destro. Ha già corso alcuni test ed è ancora estremamente veloce. Sono fiducioso che sia un contendente sul podio alle gare su strada. E se avremo abbastanza tempo per testare - cosa che si spera sarà il caso - allora potrà certamente sfidare per il gradino più alto del podio a Macao. ”

E quali aspettative ha Hutchinson? “Mi è piaciuto lavorare con l'intero team. È stata una buona relazione. Le stesse persone principali sono ancora lì, quindi non vedo alcun motivo per cui non possiamo riprendere da dove avevamo interrotto ", ha detto. "Mi sono preparato così bene a gennaio e febbraio, sono pronto a correre non appena sarà di nuovo possibile".

 .


Motoves

Per avere maggiori dettagli in merito alla gamma moto BMW Motorrad, ma anche circa i servizi di assitenza, abbigliamento ed accessori, vi invitiamo a contattare la Concessionaria BMW Motorrad per Verona Motoves Snc telefonicamente allo 045/527092, attraverso il loro sito Web: http://www.motoves.bmw.it oppure visitando lo Store Motoves on-line all'indirizzo: http://www.motoves.it .


 

Materiale tradotto dall'inglese a cura del webmaster e tratto dal sito BMW Group PressClub Network - 2020 © BMW AG - Monaco di Baviera


Condividi
Questa pagina è stata visitata: 111 volte

Commenti chiusi o non permessi !

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

Una sbarra da aprire

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

BMW Motorrad Rider’s Equipment

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

BMW Motorrad - 3 Anni Oilinclusive