Iscrizioni al BMW Motorrad Club Verona

Entrambi i piloti del BMW Motorrad WorldSBK, anche nelle gare di Domenica ad Assen, lottano per le prime posizioni con ottime prestazioni

Entrambi i piloti del BMW Motorrad WorldSBK, anche nelle gare di Domenica ad Assen, lottano per le prime posizioni con ottime prestazioni
SBK

I due piloti del BMW Motorrad WorldSBK Team hanno mostrato spirito combattivo per fornire ancora una volta prestazioni convincenti nella gara di domenica nel Campionato Mondiale FIM Superbike ad Assen (NED).
Nella gara della Superpole, Tom Sykes (GBR) ha dato il via a un'entusiasmante inseguimento per risalire dal 18° al settimo posto.
Nel pomeriggio, Michael van der Mark (NED) ha superato le difficoltà in gara due per migliorare di cinque posizioni e assicurarsi un altro risultato di vertice chiudendo sesto.
Dopo l'incidente di sabato, i medici di gara non hanno concesso l'autorizzazione a Jonas Folger (GER) del team satellite BMW Bonovo MGM Racing per gareggiare domenica.
Dopo alcune forti piogge, al mattino c'era ancora acqua sul circuito e intorno al circuito, causando il posticipo di 50 minuti della sessione di riscaldamento.
Anche la partenza della Superpole della mattinata è stata poi posticipata di dieci minuti.
La pista era quindi asciutta, ma in alcuni punti le condizioni si sono rivelate ancora insidiose.
Sykes ha dato ancora una volta un fantastico inseguimento. Partito dalla diciottesima posizione in griglia, è salito di dieci posizioni con la sua BMW M 1000 RR al primo giro e si è assicurato il settimo posto al quarto giro.
È lì che ha concluso la gara sprint, conquistando il settimo posto in griglia per la seconda gara del pomeriggio.
Anche Van der Mark è partito bene dal nono posto per poi cadere poco dopo. Questo lo ha portato all'undicesimo posto in griglia per gara due.

All'inizio della seconda gara, due piloti si sono scontrati davanti alla prima curva, mentre van der Mark è stato in grado di balzare in avanti di sei posizioni per passare al quinto posto. Sykes ha conquistato la settima posizione al primo giro, ma poi ha perso un po'. Anche Van der Mark ha perso tempo. Nella seconda parte della gara, van der Mark e Sykes sono stati poi coinvolti in un duello occupando l'ottavo e il nono posto, il tutto avvicinandosi ai primi sei. Gli eventi hanno preso una piega drammatica arrivando all'ultimo giro; van der Mark è riuscito a superare due rivali e ad assicurarsi il sesto posto, mentre Sykes è caduto. È stato in grado di rientrare in gara e ha concluso 15 ° per segnare un punto.
Markus Schramm, capo di BMW Motorrad, era ad Assen per vivere il weekend di gara sul posto. "E' stato fantastico tornare di nuovo", ha detto Schramm domenica pomeriggio. “Non venivo qui da più di un anno e mi mancava davvero. Era anche la prima volta che vedevo in azione la nuova BMW M 1000 RR nel WorldSBK. È stato fantastico rivedere la famiglia BMW e vedere i progressi che abbiamo fatto con la M RR. Questo è ciò che lo ha reso un buon fine settimana.”
BMW Motorrad Motorsport può ora aspettarsi il primo tra due settimane; Most, nella Repubblica Ceca, ospiterà per la prima volta il WorldSBK in occasione del sesto evento della stagione dal 6 all'8 agosto.

Commenti dopo le gare della Domenica ad Assen.

Marc Bongers, Direttore BMW Motorrad Motorsport: “I nostri risultati non hanno soddisfatto le nostre aspettative di oggi. Le cose non sono andate lisce. Michael è partito molto bene la gara della Superpole al mattino, ma è caduto dopo aver lasciato che la sua motivazione avesse la meglio su di lui. I postumi di ciò hanno sicuramente ostacolato i suoi sforzi nella seconda gara. Ha comunque fatto una grande gara, chiudendo sesto dall'undicesimo in griglia. Tom ha disputato una Superpole davvero forte questa mattina, risalendo dal fondo al settimo posto con un ritmo eccezionale. Quel ritmo avrebbe potuto portarlo a un passo dal podio dalla settima posizione in griglia questo pomeriggio. È arretrato un po' nelle prime fasi della gara e poi ha lottato per tornare insieme a Michael. Poi è scivolato fuori dalla ruota anteriore poco prima della fine, ma è stato in grado di tagliare il traguardo in 15 ° per segnare un punto. Nel complesso, avremmo sicuramente potuto fare meglio questo fine settimana. Penso che abbiamo mostrato potenziale ma non siamo riusciti a convertirlo in risultati come speravamo”.

 

Shaun Muir, Team Principal BMW Motorrad WorldSBK Team: “Dopo la gara uno di sabato, in cui siamo stati ragionevolmente soddisfatti dei risultati complessivi e abbiamo mostrato ottimi tempi sul giro, stavamo cercando di riportarli fino a oggi. Ma è stata una Superpole Race dura. Di sicuro, Michael sentiva di aver bisogno di stare con quel gruppo di piloti di testa che il ritmo di ieri indicava che poteva farlo. Ma sfortunatamente è caduto, il che è stato una delusione e lo ha riportato all'11° posto in griglia per gara due. Tom è riuscito a farsi strada e ha migliorato la sua posizione di partenza, che era perfetta. All'inizio della gara, c'è stato un piccolo incontro al T1 che ha sconvolto il gruppo, ma Michael ha ripreso il ritmo. Tuttavia, non riusciva a trovare la presa che stava cercando. Tom stava aspettando che la sua gomma arrivasse da lui, ma di nuovo è rimasto bloccato in una battaglia in cui era appena fuori dai due gruppi di testa. Complessivamente, è stata una gara dura. Ci aspettavamo un po' di più dalle prestazioni, ma tutto sommato stiamo dimostrando il miglioramento della moto e il distacco dall'anteriore si sta riducendo ad ogni evento. Questo è l'obiettivo con il podio in vista. Prendiamo gli aspetti positivi di questo fine settimana e ci trasferiamo a Most, dove riprenderemo la partita da lì".

 

Michael van der Mark, BMW Motorrad WorldSBK Team: “L'incidente di questa mattina è stato uno stupido errore da parte mia. Volevo davvero provarci e nelle curve più veloci della pista ho cercato di andare ancora più veloce, il che è stato uno stupido errore da parte mia. In gara due sono partito bene. Ho avuto un po' di fortuna al T1 partendo dall'11mo posto e alla fine del primo giro ero quinto ma non avevo il ritmo o il grip che speravo. Stavo lottando per mantenere la moto in pista e non avevo altro da dare, quindi è stata piuttosto dura. Ma alla fine della gara ho trovato un po' di ritmo in più e sono riuscito a raggiungere e superare Michael Ruben Rinaldi e Alex Lowes, quindi il sesto posto alla fine non è stato male. Ma volevo davvero di più".

 

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team: “Siamo riusciti a partire in terza fila in gara due, molto meglio. Abbiamo avuto un inizio di gara molto più pulito dato che i ragazzi hanno lavorato un po' sulla BMW M 1000 RR. Abbiamo usato la gomma posteriore più dura e non siamo riusciti a trovare il grip di cui avevamo bisogno all'inizio della gara, ma detto questo, la moto è rimasta molto costante per tutta la gara. Purtroppo arrivando all'ultima curva prima di entrare nell'ultimo giro, ho cercato di chiudere la traiettoria e quadrare la curva perdendo l'anteriore. È stato un incidente così lento, ma non sono riuscito a salvarlo. È un vero peccato, la moto di oggi era abbastanza buona per quei primi sei e sarebbe stato bello essere coerenti per tutto il weekend. Sembrava certamente che avessimo fatto dei buoni miglioramenti, inclusi sia me che Michael. Un fine settimana deludente ma possiamo trarne i lati positivi,

 

Jonas Folger, Bonovo MGM Racing: “È stato un weekend davvero fantastico, fino all'incidente. Sono felice che siamo stati in grado di dimostrare ancora una volta che abbiamo la velocità e che possiamo davvero competere. Questo ci ha fatto molto bene. In realtà volevo correre oggi. Sento ancora un po' di dolore e un po' di difficoltà a camminare, ma mi sentivo pronta. Purtroppo i medici di gara non mi hanno dato l'ok. Vorrei comunque ringraziare il team per l'ottimo lavoro svolto e per averci riportato in carreggiata. Grazie anche a tutti coloro che hanno inviato i loro migliori auguri dopo il mio incidente. Adesso è il momento di qualche giorno di recupero e poi torneremo all'attacco al Most il weekend dopo il prossimo”.


Gara del Sabato

Sentimenti contrastanti per BMW Motorrad Motorsport nella gara del WorldSBK di sabato ad Assen


BMW Motorrad Motorsport ha dato una buona prestazione nella gara di sabato ad Assen (NED) per confermare la tendenza al rialzo nel Campionato Mondiale FIM Superbike, ma un grave incidente per Jonas Folger (GER) ha oscurato i buoni risultati.
In settima posizione, il pilota del team satellite BMW Bonovo MGM Racing è caduto poco prima del traguardo.
Dopo i primi accertamenti al Centro Medico, Folger è stato trasferito a scopo precauzionale in ospedale per ulteriori accertamenti, che nel frattempo ha potuto lasciare nuovamente.
Michael van der Mark (NED) del BMW Motorrad WorldSBK Team è arrivato quarto nella prima gara sul circuito di casa.
Il suo compagno di squadra Tom Sykes (GBR), partito dalla ventesima posizione in griglia, si è classificato settimo.
Folger era stato il pilota BMW più veloce dopo una buona prestazione nella Superpole del mattino.
Ha conquistato il sesto posto, sulla seconda fila della griglia. Van der Mark ha concluso la Superpole al nono posto.

Sykes ha avuto un po' di sfortuna, in quanto un problema tecnico gli ha impedito di scendere in pista fino alla fine della sessione.
Ha segnato il secondo tempo più veloce ma il giro non è stato classificato perché era iniziato con poche frazioni di secondo in ritardo.
Dato che il tempo di Sykes non contava, è dovuto partire dal 20° posto in griglia.

Tutti e tre i piloti BMW hanno dato prestazioni straordinariamente forti nella gara stessa. Al via Folger ha difeso il suo sesto posto, van der Mark è arretrato per un breve periodo e Sykes è subito risalito di cinque posizioni. Tuttavia, van der Mark è scattato rapidamente attraverso il gruppo, raggiungendo il quinto posto al terzo giro. Un giro dopo, era quarto e intento a colmare il divario dal trio di testa. Folger ha mantenuto la sesta posizione prima di perdere una posizione al giro 16. Nel frattempo, Sykes ha continuato a risalire la classifica dal fondo, raggiungendo l'ottava posizione. Folger, tuttavia, è caduto a due giri dalla fine, portando all'immediata bandiera rossa.

 

Commenti dopo gara uno ad Assen.

Marc Bongers, Direttore BMW Motorrad Motorsport: “La cosa più importante è che Jonas sta andando abbastanza bene dopo quella caduta. Quello è stato un giorno di sentimenti contrastanti per noi. Abbiamo dovuto cambiare il motore di Michael in mattinata e non ha potuto partecipare alla terza sessione di prove libere. Abbiamo avuto un problema tecnico con Tom durante le qualifiche. Siamo riusciti a risolvere il problema e ha comunque registrato un giro veloce, che sarebbe stato abbastanza buono per il secondo posto, ma il giro non è stato classificato poiché ha tagliato il traguardo poco dopo la fine della sessione, il che significa che è partito dal 20° griglia. Dopo aver perso le prove libere, Michael ha fatto un buon giro per assicurarsi il nono posto in qualifica. Jonas stava andando davvero bene ed è stato fantastico vederlo piazzato così in alto. All'inizio della gara, Michael è stato spinto largo alla prima curva ed è sceso al 13° posto, ma si è ripreso molto velocemente ed è finito quarto alla fine, a 1,2 secondi dal podio. È stata una prestazione davvero forte, che non ci aspettavamo dopo questa mattina. Anche Tom ha fatto un'ottima gara dopo essere partito nelle retrovie. Nella seconda metà della gara, è stato il pilota più veloce in circolazione con i suoi tempi sul giro. Partito dalla sesta posizione in griglia, Jonas è stato in grado di tenere il passo molto bene e abbiamo potuto vedere che il lavoro era stato ripagato. Sfortunatamente, è caduto in una delle curve più veloci di questo circuito ed è scivolato sotto l'air-fence. Siamo stati felici di avere la notizia che sta bene dopo alcuni esami iniziali. Domani partiremo dalle stesse posizioni, ma se in gara produrremo lo stesso livello di prestazioni di oggi, siamo pronti per puntare al podio”. A 2 secondi dal podio. È stata una prestazione davvero forte, che non ci aspettavamo dopo questa mattina. Anche Tom ha fatto un'ottima gara dopo essere partito nelle retrovie. Nella seconda metà della gara, è stato il pilota più veloce in circolazione con i suoi tempi sul giro. Partito dalla sesta posizione in griglia, Jonas è stato in grado di tenere il passo molto bene e abbiamo potuto vedere che il lavoro era stato ripagato. Sfortunatamente, è caduto in una delle curve più veloci di questo circuito ed è scivolato sotto l'air-fence. Siamo stati felici di avere la notizia che sta bene dopo alcuni esami iniziali. Domani partiremo dalle stesse posizioni, ma se in gara produrremo lo stesso livello di prestazioni di oggi, siamo pronti per puntare al podio”. A 2 secondi dal podio. È stata una prestazione davvero forte, che non ci aspettavamo dopo questa mattina. Anche Tom ha fatto un'ottima gara dopo essere partito nelle retrovie. Nella seconda metà della gara, è stato il pilota più veloce in circolazione con i suoi tempi sul giro. Partito dalla sesta posizione in griglia, Jonas è stato in grado di tenere il passo molto bene e abbiamo potuto vedere che il lavoro era stato ripagato. Sfortunatamente, è caduto in una delle curve più veloci di questo circuito ed è scivolato sotto l'air-fence. Siamo stati felici di avere la notizia che sta bene dopo alcuni esami iniziali. Domani partiremo dalle stesse posizioni, ma se in gara produrremo lo stesso livello di prestazioni di oggi, siamo pronti per puntare al podio”. Anche Tom ha fatto un'ottima gara dopo essere partito nelle retrovie. Nella seconda metà della gara, è stato il pilota più veloce in circolazione con i suoi tempi sul giro. Partito dalla sesta posizione in griglia, Jonas è stato in grado di tenere il passo molto bene e abbiamo potuto vedere che il lavoro era stato ripagato. Sfortunatamente, è caduto in una delle curve più veloci di questo circuito ed è scivolato sotto l'air-fence. Siamo stati felici di avere la notizia che sta bene dopo alcuni esami iniziali. Domani partiremo dalle stesse posizioni, ma se in gara produrremo lo stesso livello di prestazioni di oggi, siamo pronti per puntare al podio”. Anche Tom ha fatto un'ottima gara dopo essere partito nelle retrovie. Nella seconda metà della gara, è stato il pilota più veloce in circolazione con i suoi tempi sul giro. Partito dalla sesta posizione in griglia, Jonas è stato in grado di tenere il passo molto bene e abbiamo potuto vedere che il lavoro era stato ripagato. Sfortunatamente, è caduto in una delle curve più veloci di questo circuito ed è scivolato sotto l'air-fence. Siamo stati felici di avere la notizia che sta bene dopo alcuni esami iniziali. Domani partiremo dalle stesse posizioni, ma se in gara produrremo lo stesso livello di prestazioni di oggi, siamo pronti per puntare al podio”. Jonas è stato in grado di tenere il passo molto bene e abbiamo potuto vedere che il lavoro era stato ripagato. Sfortunatamente, è caduto in una delle curve più veloci di questo circuito ed è scivolato sotto l'air-fence. Siamo stati felici di avere la notizia che sta bene dopo alcuni esami iniziali. Domani partiremo dalle stesse posizioni, ma se in gara produrremo lo stesso livello di prestazioni di oggi, siamo pronti per puntare al podio”. Jonas è stato in grado di tenere il passo molto bene e abbiamo potuto vedere che il lavoro era stato ripagato. Sfortunatamente, è caduto in una delle curve più veloci di questo circuito ed è scivolato sotto l'air-fence. Siamo stati felici di avere la notizia che sta bene dopo alcuni esami iniziali. Domani partiremo dalle stesse posizioni, ma se in gara produrremo lo stesso livello di prestazioni di oggi, siamo pronti per puntare al podio”.

Shaun Muir, Team Principal BMW Motorrad WorldSBK Team: “Entrambi i piloti hanno davvero mostrato il loro spirito combattivo. Dopo aver saltato la FP3 di questa mattina, Michael ha faticato un po' in Superpole per sfruttare al meglio la sua gomma, quindi ha fatto davvero un buon lavoro per portarla in terza fila in griglia. Tom ha purtroppo avuto un problema tecnico, e perdere la bandiera a scacchi per così poco e il suo giro, che lo avrebbe messo secondo in griglia, senza contare è stata davvero una fortuna crudele per lui. Quindi è dovuto partire dal fondo, ma entrambi i piloti hanno fatto un lavoro fantastico in gara. Michael ha perso molto tempo insieme a Lucas Mahias in una tipica mischia alla prima curva, ma ha reagito molto bene. Penso che se non fosse stato per quello avrebbe potuto lottare per il podio perché finire a poco più di un secondo dall'uscita della bandiera rossa ha mostrato quanti progressi aveva fatto. E ugualmente Tom è uscito molto bene dalla griglia. Prenderemo quel risultato e costruiremo su quello. Domani è un altro giorno e nel complesso è stato un buon lavoro date le circostanze. Sono molto orgoglioso dei ragazzi e di tutto il duro lavoro che hanno fatto dentro e fuori la pista. Aspettiamo domani».

Michael van der Mark, BMW Motorrad WorldSBK Team: “E' stato un sabato difficile, a dire il vero. Questa mattina non ho fatto nessun giro perché abbiamo avuto un problema meccanico e quindi siamo andati subito in Superpole. Pensavamo di poter fare due giri con la gomma da qualifica, ma potevo farne solo uno quindi è stata abbastanza dura. Il nono posto in griglia non è stato eccezionale e anche la mia partenza non è stata delle migliori. Ho fatto un po' di impennata e ho perso alcune posizioni lì, poi ho litigato un po' con un altro pilota alla prima curva e il primo giro non è stato proprio pulito, ma poi ho avuto subito un buon passo e sono riuscito a superare alcuni piloti uno per uno. Alla fine avevo un passo simile a quello dei ragazzi davanti a me che lottavano per il podio ma non riuscivo ad avvicinarmi di più. Dobbiamo trovare un po' di grip in più per avere il ritmo in modo da poter combattere con loro”.

Tom Sykes, BMW Motorrad WorldSBK Team:“È stata una giornata un po' per costruire il personaggio. Siamo stati sfortunati in Superpole e questo ha preparato lo scenario per la gara di apertura di oggi. Abbiamo avuto un piccolo problema tecnico; fair play ai commissari che hanno riportato la moto. I ragazzi hanno fatto un lavoro incredibile per riportarmi in pista e siamo riusciti a fare un giro abbastanza buono per la seconda posizione in griglia, ma sfortunatamente non è stato così. Poi all'inizio della gara abbiamo fatto un primo giro accettabile e siamo partiti. Sfortunatamente abbiamo avuto alcune limitazioni, sento che abbiamo avuto un problema che mi ha reso difficile raggiungere costantemente l'apice. Lo controlleremo e ancora una volta, capiamo un po' di più la moto. Per domani faremo alcune modifiche. Nel complesso, è stata ancora una volta una forte dimostrazione da parte della BMW da una posizione di partenza non così buona.


Galleria Immagini

 

 



Motoves

Per avere maggiori dettagli sulla gamma Moto, Accessori ed Abbigliamento BMW Motorrad vi invitiamo a contattare la Concessionaria BMW Motorrad per Verona Motoves Snc telefonicamente allo 045/527092 o attraverso il loro sito Web: http://www.motoves.bmw.it oppure visitando lo  Store Motoves on-line all'indirizzo: http://www.motoves.it .


Materiale tratto dal sito BMW Group PressClub Network - 2021 © BMW AG - Monaco di Baviera - Traduzione a cura del Webmaster


 

 

Condividi
Questa pagina è stata visitata: 402 volte

Commenti chiusi o non permessi !

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

Una sbarra da aprire

BMW Motorrad - Podcast Trainings

BMW Motorrad - Podcast Trainings

BMW Motorrad Gioielli Personalizzati con Nove25

BMW Motorrad Gioielli Personalizzati


Video BMW Motorrad Motoves - BMW Connectivity