Le BMW di ieri

BMW Motorradwerk Berlin - Lo stabilimento per la produzione di motociclette BMW a Berlino

BMW Motorradwerk Berlin - Lo stabilimento per la produzione di motociclette BMW a Berlino
Storia BMW

Lo stabilimento di Berlino è tra i siti di produzione del BMW Group, quello con la più lunga tradizione, qui nascono fin dal 1969, le motociclette BMW.
Oggi, circa 2.000 addetti, producono fino a 800 motociclette BMW al giorno.
A parte la G 310 R / GS entry-level, tutte le motociclette BMW per il mercato europeo e nordamericano sono ora costruite a Berlino-Spandau.
Tuttavia, non è sempre stato così.
L'impianto nasce come sede di un'azienda produttrice di motori aeronautici, la Brandenburgische Motorenwerke (BRAMO), che viene acquisita dalla BMW nel 1939 e fonde la società con la propria attività.
Dai suoi umili nuovi inizi dopo la seconda guerra mondiale, emerse una fiorente manifattura di motociclette.
La prima moto assemblata a Berlino fu la BMW R 60/2, ciò avvenne nel 1966 e segnò l'inizio di un'incredibile serie di successi che hanno visto l'impianto di Berlino diventare l'impianto di produzione di motociclette più avanzato al mondo.

Come già la sua controparte bavarese BMW, anche il nome della Brandenburgische Motorenwerke (BRAMO), era l'acronimo di una industria, che era anch'essa specializzata nella costruzione di motori aeronautici e faceva parte del gruppo industriale Siemens.
Questa realtà al momento della sua fusione con la BMW, poteva già far valere una esperienza di tre decenni di sviluppo nel campo della motoristica.
Quindi l'acquisizione della BRAMO, con relativa messa in comune delle conoscenze tecniche, fu di reciproca convenienza per entrambe le parti, e portò alla nascita di una delle più importanti realtà nel campo della produzione di motori aeronautici.
Tra i frutti più importanti, del loro lavoro combinato ricordiamo i motori radiali a nove cilindri che sviluppavano fino a 1.000 CV per l'aereo Junkers Ju-52, affettuosamente noto come "Tante Ju" (Zio Ju) che fu uno dei più robusti e affidabili aerei passeggeri e merci del suo tempo e godeva di grande popolarità in tutto il mondo.
Trovate alcune informazioni sullo Junkers Ju-52 nella pagina di Wikipedia che trovate a questo link: https://it.wikipedia.org/wiki/Junkers_Ju_52 .

Speranza e trepidazione.
Risorgere dalle ceneri del dopoguerra non è stato un compito facile.
Grandi aree di Berlino erano state ridotte in macerie, l'Occidente e l'Oriente erano impegnati in uno scontro implacabile e la fabbrica della BMW fu demolita. "Ihr Völker der Welt, schaut auf diese Stadt!" ("Popolo del mondo, guarda questa città!") implora il sindaco di Berlino Ovest Ernst Reuter mentre il blocco di Berlino prende piede.
Il ponte aereo del 1948 si è assicurato il suo posto nei libri di storia.
Fu solo nel 1949 che la produzione riprese provvisoriamente, concentrandosi su componenti tecnici e pezzi di ricambio per Monaco.
La domanda crebbe però rapidamente, alimentata in modo impressionante dalla necessità di mobilità individuale che generò il boom del mercato motociclistico dei primi anni '50.

Crescita e successo.
Mentre gli anni '50 entravano nelle ultime fasi, lo stabilimento di Berlino ampliava la sua produzione includendo un numero crescente di componenti, come la produzione completa di telai per motociclette e particolari per le automobili del gruppo.
Quando la BMW annunciò il suo ritorno nella produzione di autovetture di medio / alto livello con la presentazione della nuova Classe 1500 nel 1962, il trasferimento graduale della produzione di motociclette da Monaco di Baviera alla città sulla Sprea era ormai ad uno buon stato di avanzamento.
Il 6 settembre 1966, anche l'assemblaggio finale di motociclette fu trasferito a Berlino, e solamente i motori e alcuni componenti continuarono ancora ad arrivare dalla Baviera.
Dal 1969 ogni motocicletta BMW aveva "l'aria di Berlino nelle sue gomme", come proclamava con orgoglio un comunicato stampa all'epoca.
La squadra degli operai BMW. composta da circa 400 dipendenti, produceva 30 motociclette ogni giorno, inclusa la nuova BMW R 75/5, che con un potente motore da 50 CV, fu una delle pietre miliari della produzione di motociclette BMW.

Numeri magici.
Nel 1970 lo stabilimento stava già celebrando la sua 10.000 motocicletta prodotta.
Grandi aree e nuove costruzioni furono aggiunte al sito originale, sia nel 1975 che nel 1983, all'epoca della presentazione della serie K, aumentando sia la capacità che la responsabilità dettata dalle aspettative produttive.
L'impianto produttivo di Berlino ha anche continuato a produrre componenti per le quattro ruote del gruppo BMW, in particolare l'importante la produzione completa dei dischi freno.
Nuovi modelli come la G/S (1980), la serie K a quattro cilindri (1983) e la futuristica K1 (1988) furono punti importanti nella storia della produzione di motociclette e segnarono passaggi epocali nella storia dello stabilimento di Berlino, che il 18 marzo 1991, festeggiò con una BMW K 75 RT, la 1.000.000esima motocicletta BMW prodotta dell'azienda.
Il nuovo millennio a Berlino è nato con l'introduzione di un terzo modello (la F 650 GS) e ulteriori investimenti per sostenere l'espansione dell'impianto.
Festeggiato nel 2001 la produzione della milionesima moto "made in Spandau"; un nuovo traguardo, vale a dire la produzione di 100.000 motociclette all'anno, è stato raggiunto e superato nell'anno 2006, mentre la produzione di 2 milioni di motociclette uscite dalla linea di montaggio, fu raggiunta nel 2011.
Il 9 aprile 2019, la tre milionesima motocicletta, una BMW S 1000 RR, è uscita dalla catena di montaggio dallo stabilimento BMW di Berlino.

L'impianto nel distretto di Berlin-Spandau funziona a pieno regime.
Vi lavorano attualmente circa 2100 dipendenti, e la produzione di motociclette e scooter BMW è la più elevata che mai si sia raggiunte nei 50 anni in cui le gomme delle BMW sono state riempite di aria berlinese.
I ganci di supporto delle moto verniciati in giallo nello stabilimento per la produzione motociclistica BMW di Berlino sono ben utilizzati: nel periodo primaverile, che è quello quindi alta stagione per la produzione di due ruote, si raggiunge il massimo della produttività, con un massimo di 800 unità costruite ogni giorno tra motociclette e scooter di grandi dimensioni.
Dopo otto anni consecutivi di record produttivi, lo stabilimento ha raggiunto il numero di 122.466 unità prodotte a fine dicembre dell'anno 2018, quindi prodotte nel corso di un anno solare.
Se includiamo anche i kit CKD prodotti per la rete di produzione internazionale di BMW Motorrad, lo stabilimento sulla Spree, ha superato le 130.000 unità.
Oggi, ogni giorno escono mediamente dalla fabbrica fino a 700 motociclette, e BMW MotorradWerk Berlin, è oggi considerato lo "stabilimento motociclistico più avanzato al mondo", titolo di cui si fregia con particolare orgoglio.


Galleria con alcune immagini della produzione allo stabilimento BMW di Berlino




Video - BMW Motorradwerk Berlin

 


Per approffondire l'argomento, si consiglia di visitare il sito: BMW Group Classic  

 

Vedi la galleria immagini pubblicata sul profilo istagram dello Stabilimento BMW di Berlino. 

 


Articolo redatto dal Webmaster del sito, Nicola Coppi, appassionato di Moto BMW e Commissario Tecnico Nazionale nonchè specialista delle motociclette BMW prodotte dal 1970 in seno alla Commissione Tecnica Moto dell'ASI (Automotoclub Storico Italiano).


  • Articolo aggiornato: Domenica 02 Agosto 2020.

Altri articoli simili


Materiale in parte tradotto dall'inglese a cura del webmaster e tratto dal sito BMW Group Classic - 2020 © BMW AG - Monaco di Baviera


 

 

Condividi
Questa pagina è stata visitata: 537 volte

Commenti chiusi o non permessi !

Altri Articoli

Giornata con risultati contrastanti per il Team BMW Motorrad WorldSBK

SBK 2020 È stata una giornata con sentimenti contrastanti per il team BMW Motorrad WorldSBK quella odierna a Jerez de la Frontera. La pista nel s

BMW Motorrad presenta i modelli 2021

Novità Nuovi colori, style e nuovi equipaggiamenti standard ed opzionali.I modelli 2021 vedranno l’introduzione di una serie di modifiche incluse

L'attesa è finita, il team BMW Motorrad WorldSBK pronto a correre a Je

SBK 2020 Per cinque mesi il team BMW Motorrad WorldSBK ha dovuto portare una grande pazienza, ora l'attesa sta finendo. Dall'apertura della stagi

Lavori nella galleria del vento modello di pilota 3D utilizzato per ot

SBK 2020 Il campionato mondiale FIM Superbike (WorldSBK) è stato costretto a prendersi una pausa dalle corse per alcuni mesi, ma i lavori sono co

BMW Motorrad presenta la BMW F 750 GS, BMW F 850 ​​GS e BMW F 850 ​​GS

MY 2021 Per anni, le competenze chiave dei rinomati modelli BMW Motorrad BMW F 750 GS, BMW F 850 ​​GS e BMW F 850 ​​GS Adventure sono state molte

BMW Motorrad festeggia i 40 anni dei modelli BMW GS

40 Jahre GS Il leggendario e sofisticato concept di questa motocicletta festeggerà il suo anniversario nel 2020: il modello BMW GS compie 40 anni

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

Una sbarra da aprire

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

BMW Motorrad Rider’s Equipment

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor.

BMW Motorrad - 3 Anni Oilinclusive