Viaggi dei Soci

I Love Norway - Quattro amici ed un viaggio in Norvegia

I Love Norway - Quattro amici ed un viaggio in Norvegia
2 agosto 2015, quattro amici e Soci del BMW Motorrad Club Verona: Angelo, Luigi, Nicola e Paolo, partono per un viaggio in Norvegia.
Eh si! Abbiamo realizzato un sogno, non volevamo andare a Capo Nord, ma l’obbiettivo era raggiungere la città di Trondheim, percorrere la mitica Atlantic Road, e visitare i fiordi più famosi passando dal mare alle montagne più alte dello Jotunheimen.
La partenza è sempre elettrizzante e grazie a Luigi abbiamo anche le T-shirt personalizzate del tour.
Dopo un incredibile travaglio sul treno da Monaco ad Amburgo, arriviamo a Copenaghen, prima tappa dei paesi Scandinavi. Ci aspetta il famoso ponte di Malmö e, dopo aver attraversato la Svezia, arriviamo finalmente in Norvegia, ad Hamar. Da qui inizia un percorso veramente fantastico.
Dopo aver visitato il parco Olimpico di Lillehammer, attraversiamo un altopiano meraviglioso, attorno al Rondane, un paesaggio lunare che ci regala sensazioni uniche e anche una variante sterrata, in mezzo alla tundra e a laghetti spettacolari.
Le città non sono il nostro obbiettivo principale, anche se Trondheim meriterebbe un po’ di tempo, ma ci portiamo velocemente a Sveggvika, nell’Averoy, un paesino di pescatori. Il luogo è spettacolare: case di legno colorate su rocce granitiche bagnate dal mare. Questo panorama lo troveremo su tutta la costa nord che comprende le sette isole collegate da ponti, ovvero la mitica Atlantic Road. La zona è tipica per la lavorazione del baccalà e non resta che degustarlo, a Bud, in un bellissimo residence sul mare.
Il mare lo ritroveremo sui numerosi fiordi da Trondheim al Geirangerfjorden, sulla E63, per poi portarci all’interno della Norvegia, passando dalla famosa Trollstigen, una scalata sulla parete rocciosa tra due cascate in mezzo ai Troll. Attraversiamo la valle fino a Valdall, in mezzo a laghi e neve.
Arriviamo a Lom, un paesino di montagna con le tipiche case in legno ed i tetti coperti di terra. Pernottiamo su una piccola fattoria di due artisti norvegesi. Il paesino, attraversato da un torrente con vortici e rapide furiose, è famoso per una particolarissima chiesa tutta di legno. Siamo nel paese dei Troll, dei folletti delle renne e delle Alci. Dimenticavo: la mattina presto ne troviamo uno sulla strada, immobile, alto, impavido, austero, ci guarda, e poi si inoltra nella foresta e scompare, lasciandoci attoniti e affascinati dalla sua eleganza.
Il giorno dopo partiamo per la più alta catena montuosa della Norvegia, lo Jotunheimen, mt 2686. Percorriamo la mitica E55, su un altopiano a quota 1000-1500 mt. Le strade sono molto strette, con lunghi rettilinei e muri di neve per quasi 20 km; tanta neve e ghiaccio, in uno scenario spettacolare e infinito.
Finalmente torniamo verso il mare e percorriamo il Sognefjord, il più grande fiordo della Norvegia, fino a raggiungere Bergen, secondo me, la più bella città della Norvegia. Suggestivo il porto con il quartiere di Briggen e le antichissime strutture in legno dei Vichinghi, con gli antichi pub dove si può degustare un indimenticabile salmone, balena affumicata, e giganteschi granchi; logicamente con della ottima birra norvegese.
Prossima tappa Karmoy, ma per arrivare dobbiamo percorrere ponti, lunghissimi tunnel sotto il mare (264 mt sotto il mare), e qualche traghetto, e finalmente arriviamo su questa isola, che ci regala delle nuove emozioni: incantevoli baie e calette con spiagge bianchissime. L’atmosfera è tipica dei mari più belli della Sardegna, ma la temperatura non supera i 18 gradi e quindi ci accontentiamo di fare un picnic con del buon salmone, in compagnia delle tipiche pecore del luogo.
Da Karmoy arriviamo a Stavanger, una grande città, molto bella e molto industriale. L’obbiettivo è vedere il famoso Pulpito dal mare, caricando le moto sul traghetto; ma arriviamo tardi, il prossimo traghetto è al pomeriggio, e allora decidiamo di provare a vedere il Pulpito dalla sponda opposta del fiordo, almeno questa è l’idea. Purtroppo non riusciremo a vedere chiaramente il Pulpito, ma percorreremo un tracciato sconosciuto e fantastico, in mezzo a rocce granitiche, su stradine strettissime tra laghetti e torrenti per arrivare alla fine della strada alla casa del sig. Mork: fatto curioso, la strada si chiamava FossMork.
Il rientro da Stavanger ci regalerà altre emozioni tra ponti, tunnel, fiordi e traghetti, attraverseremo la Danimarca, la Germania, l’Austria, viaggeremo in treno, in autostrada e sotto la pioggia, ma la nostra mente continuerà a rivivere le meraviglie, i luoghi e le emozioni che abbiamo visto e vissuto.

E allora non rimane che dire: I Love Norway.

Angelo Burato, Luigi Mantovani, Nicola BragantiniPaolo Magagna

 


 

Galleria immagini - Alcune immagini del Tour

 


 

Tour Medici Motoves Clinica Mobile 03 2013 titolo

Condividi
Questa pagina è stata visitata: 891 volte

Commenti

Nicola Bragantini Gravatar   01.10.2015 18:00
I Love Norway E stato un tour di due settimane , mix di emozioni con veri amici e tanto divertimento , con un ricordo immemorabile sole a mezzanotte.
Norway il sogno puo continuare
 
  • Smileys
  • :confused:
  • :cool:
  • :cry:
  • :laugh:
  • :lol:
  • :normal:
  • :blush:
  • :rolleyes:
  • :sad:
  • :shocked:
  • :sick:
  • :sleeping:
  • :smile:
  • :surprised:
  • :tongue:
  • :unsure:
  • :whistle:
  • :wink:
 
   
 

Altri Articoli

Motorcycle Tour Gallo cedrone - "La grande avventura in Marocco" - Giu

Nuovo Pubblichiamo con piacere il resoconto del Tour "La grande avventura in Marocco" ricevuto dagli amici del Motorcycle Tour Gallo Cedrone

Il pilota della BMW S 1000 RR Torres combatte per la vittoria nel Camp

Il pilota della BMW S 1000 RR Torres ha provocato un brivido durante il fine settimana del Campionato Mondiale MOTUL FIM Superbike (WorldSBK): Jordi T

Il BMW Motorrad Race Trophy riunisce i piloti che competono con BMW S

I piloti di BMW S 1000 RR hanno molto successo anche nelle corse su strada ma come riunire in una sola competizione come il BMW Motorrad Race Trophy q

Al Tourist Trophy Isle of Man 2017 continuano i successi per i piloti

Ian Hutchinson (GBR) con la S 1000 RR ha guidato la serie di piloti BMW nelle prime posizioni della Superstock. Nel Senior TT, Peter Hickman (GBR) ha

Doppietta per i piloti BMW S 1000 RR al Tourist Trophy sull'Isola di M

La prima gara di 1000cc del Tourist Trophy Isle of Man di quest'anno si conclude e si conclude con una doppietta per i piloti BMW Motorrad Motorsport

Viaggi dei Soci - Passeggiata in Grecia con Nicola e Simonetta - Maggi

Ciao a tutti agli appassionati dei tour in motocicletta.Quest'anno la nostra meta e stata la Grecia per due settimane "on the road" .Il nostro obietti